Il vascello verde ramarro di Pigiama Party

Benvenuto a casa nostra! Questo forum è un luogo
dove si respira aria di amicizia, di sensibilità, di ironia, di cultura .
Se pensi sia il luogo giusto per te, iscriviti e sarai un
nostro nuovo amico..



Il vascello verde ramarro di Pigiama Party


 
IndiceCalendarioFAQCercaGruppiRegistratiAccedi

Condividere | 
 

 Sole e i suoi versi

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
soleazzurro
Moderatore
Moderatore
avatar

Maschile Messaggi : 1448
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 69
Località : napoli
Umore Umore : direi non male....

MessaggioTitolo: Sole e i suoi versi   Lun Feb 01, 2010 7:40 pm





L' ultima visione

Quand'azzurro nel ciel meriggia il sole
e queste mura , che silenzio avvolge
e di colori e di calori,
già mi empie,
e da vertici merlati che di fole

sempre gradiron l'ondeggiante intreccio
di voli di colombe e d'usignoli,
laggiù... io vacillo su scoscesa strada,
laggiù, mii vedo, lungi a la contrada,

dal mondo che fuggii ribelle e schivo,
perdermi a la gente attiva e schietta,
che già mi scorge ed inquieta aspetta.
tremola il cuore che d'ogni insidia è privo.

Lento vado
e di quell'ansia
che mi fu compagna
poco or più mi curo
e non più
ne scorgo traccia.

Con vesti colorate vò randagio
io meco tremo e, stolto mi consiglio
di ormai partir per il postremo esiglio

Ed ora che ti vedo, mamma,
e teco il perduto mio figliolo...
il cuore non ha più posa,
straziata amante resta sospirosa
e vuol conforto ora anche la mia sposa.

Ed io? Io che nei dedali fumosi
de la città che canta e bagna il mare,
de gli affetti e de le ricerche amare
la cura all'animo sconvolto
ancora invoco.

Ramingo andai e, stanco, venni,
umile pellegrin di salde fedi.

Andai ramingo con ripiegato foglio
che a me e a tutti poco cale,
chè già so che pieno il mondo è d'ira e male
e presa fa sui cuori il vuoto orgoglio.

Il vento porta via le mie cose,
non corro dietro lor per le scarpate:
fa niente; ma con me stringo gelose
le immagini che la mente , consolano, implacata.







Ultima modifica di soleazzurro il Mar Feb 02, 2010 7:41 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
soleazzurro
Moderatore
Moderatore
avatar

Maschile Messaggi : 1448
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 69
Località : napoli
Umore Umore : direi non male....

MessaggioTitolo: Re: Sole e i suoi versi   Mar Feb 02, 2010 7:39 pm




Sabrina e le sue lune

Impallidisce la luna , stasera,
cela il rossore alla nuvola nera,
con il vento non gioca,
non ride, non brilla,
veloce già fugge
dall'orfano cielo stellato.

Silenziosa si tace,
ammutolisce , umiliata,
non ciarla stasera,
non fa la pu......a
di Orione che nuda la brama,

Non canta nemmeno,
non canta davvero,
il mare infinito l'accoglie, intimidita,
tra onde di schiuma, impaurita.

Borbotta, poi urla, maledisce gli dei,
bramosi, stanotte, soltanto di lei,
Sabrina,
regina di sabbie dorate,
calda, vogliosa,
supina distesa,
entusiasta l'ammira
nel cielo stellato.

Agosto 2008




Questa era la mia poesia con cui ho concorso a Yama ed era dedicata ad una ragazza eccezionale cui voglio un bene incredibile

Tornare in alto Andare in basso
 
Sole e i suoi versi
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Mitologia : il Dio Sole.
» Un posto al sole: calendario per l'ospedale
» Venga.... fuori c'è un bel sole!
» Ciondoli Sole e Luna
» La vergine del sole (di Bruno Tacconi)

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Il vascello verde ramarro di Pigiama Party :: Poesia: amici di versi :: Il mondo classico di Soleazzurro-
Andare verso: