Il vascello verde ramarro di Pigiama Party

Benvenuto a casa nostra! Questo forum è un luogo
dove si respira aria di amicizia, di sensibilità, di ironia, di cultura .
Se pensi sia il luogo giusto per te, iscriviti e sarai un
nostro nuovo amico..



Il vascello verde ramarro di Pigiama Party


 
IndiceCalendarioFAQCercaGruppiRegistratiAccedi

Condividere | 
 

 Il manager

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
soleazzurro
Moderatore
Moderatore
avatar

Maschile Messaggi : 1448
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 69
Località : napoli
Umore Umore : direi non male....

MessaggioTitolo: Il manager   Mar Feb 23, 2010 2:56 pm

L'auto proseguiva lenta nel traffico di via Nomentana, l'autista come al solito annoiato ed il manager con i suoi pensieri.
Una carriera rapida e brillante , oramai al vertice dell'azienda da oltre dieci anni , il manager guardava i tergicristalli che spazzavano le gocce fitte di pioggia, "la solita giornata di grane" diceva a se stesso.
I tempi erano cambiati anche per lui.
La vecchia famiglia di industriali , industriali italiani, che da oltre 150 anni aveva gestito l'azienda oramai aveva ceduto.
Venduto tutta l'attività alla Multinazionale.
I vecchi proprietari che erano nati dal nulla...avevano cominciato a produrre ghiaccio in uno sgabuzino...non potevano reggere alle logiche nuove del mercato...il globalismo ed altre diavolerie incomprensibili...nè voleva cedere alla logica abberante del guadagno che calpesta l'uomo e la sua dignità..
Una vecchia famiglia di industriali che non potevano reggere e poi loro erano abituatii a stare a mensa con gli operai..., erano davvero fuori del tempo.
Oramai da sei mesi , i nuovi proprietari gli chiedevano di ricavare sangue anche dalle pietre.
I nuovi proprietari? Meglio dire la nuova proprietà....perchè il manager....sebbene fosse il direttore generale dell'azienda non conosceva il viso dei nuovi proprietari.
I vecchi...quelli si, arrivavano ogni giorno in azienda ed ogni giorno stavano tra gli operai , una famiglia..., nella quale tutti remavano nella stessa direzione, una famiglia nella quale si condividevano vittorie e sconfitte, gioie e dolori, dove il bene del padrone coincideva con il bene degli operai.
L'auto era arrivata a Porta Pia....già era venerdi....il giorno in cui avrebbe incontrata la sua amante ....l'incontro settimanale che per poche ore lo portava lontano dai problemi in un paradiso che solo lei, Maura , sapeva donargli..., poi sarebbe tornato a casa dalla moglie e dai figli e poi....via in montagna, a godere la prima neve al calduccio del camino ...la domenica a Messa ...., una vita serena non gli mancava proprio niente....amante , moglie figli, ricchezza, potere, salute.
L'autista frenò ...il solito maledetto semaforo che gli faceva perdere tempo e lui di tempo ne aveva poco...il tempo è denaro.
La parola d'ordine oramai con la nuova Proprietà era diminuire le uscite ed aumentare le entrate ....a qualsiasi costo.
Lui, il manager , laureato alla Bocconi, non aveva avuto scelta...., aveva chiuso uno stabilimento decentrato....,se l'era cavata con solo... una ventina di licenziamenti...,altri erano stati trasferiti di stabilimento, altri in cassa integrazione, altri avviati al prepensionamento...,altri finalmente tolti dalle scatole, soprattutto...quel sindacalista odioso che tanto si appassionava alla sorte degli operai....,ah quello era duro ....aveva fatto ricorso al giudice contro il licenziamento...ma con un pò di soldi lo avrebbero comperato e se non lui...avrebbero comperato il giudice...
Lo stipendio che riceveva giustificava tante apprensioni e fastidi...e poi i benefit..., un'auto nuova ogni due anni,....della fascia A...,ovviamente, la più costosa....e 12.000 euro per mantenerla...,il garage costa caro e poi la benzina , l'assicurazione, la manutenzione, la tassa di possesso...mica costa niente un'auto di lusso..., la moglie se la godeva ...perchè lui...aveva l'auto di servizio e l'autista,...e, se la giodeva davvero la moglie quando con l'alfa 164 andava a far visita all'amico del marito...., il dr. Bellomio...lui si che sapeva soddisfare una donna.
Il manager guardava l'orologio , non doveva rendere conto a nessuno ...ma perdere tempo nel traffico gli dava fastidio.
Pensava come ricavare sangue anche dai cocci...., questa era la volontà della nuova Proprietà....ed aveva già un nuovo piano...,roba da poco..,.ma nemmeno una goccia di sangue poteva essere perso ....,la Proprietà non glielo avrebbe perdonato...., aveva deciso di dare un prezzo anche ai cartoni di risulta ed ai cocci di bottiglie che si accumulavano a quintali quando la linea di produzione andava in tilt..., 5000 bottiglie ad ora...e ...bastavano poche interruzioni al giorno e ne... capitavano...per accumulare cocci da vendere per ricavarne sangue..., avrebbe indetto una gara...,chi offre di più.
Probabilmente avrebbe fatto fuori le ditte che da anni facevano quel servizio...., aveva avuto richieste da ditte grosse..., grosse di soldi non guadagnati...ma i soldi non hanno profumo..., odore di camorra?....forse..., chi può offrire prezzi fuori mercato se non chi ha soldi da riciclare?
La parola d'ordine era cavare sangue anche dai cocci e lui...lo faceva.
Il rimorso del suicidio di un operaio disperato era durato poco..., " aveva di certo gravi problemi..., forse roba di corna..." , chiudeva i pensieri e ricominciava a ricordare le bianche cosce di Maura e la sua passionalità furente.
Proprio ora , la radio parla di un imprenditore che si è suicidato, un piccolo imprenditore che non poteva più pagare i conti e le fatture....,proprio ora mentre scrivo , sarà un caso, un piccolo imprenditore che si è impiccato ...non poteva dare altro alla società che ..." vuole sangue anche dai cocci".
Fingiamo che abbia anche il manager ascoltato la notizia..., pochi attimi e ricomincia a pensare al seno dolcissimo di Maura.
================================================================
L'auto è arrivata, posto riservato, l'autista scende ad aprire la portiera al manager.
Con passo sicuro , come sempre, il manger nel suo elegante abito grigio si avvia , le porte gli vengono aperte con sollecitudine..., il sorriso delle due hostess, proprio quelle due bonazze che ha voluto in minigonna .., che ha voluto proprio lui sostituendo il vecchio portiere ora disoccupato e disperato..., è questione di immagine e poi....se lo poteva permettere dopo le ristrutturazioni di sangue e lacrime...e poi...una delle due era...stata segnalata dal ministro...ed a lui non si poteva dire di no...
Aveva chiuso uno stabilimento, licenziato decine di operai, venduta l'area e dismesso l'impianto che impacchettato era finito in Romania..., là... si si poteva cavare altro sangue dai cocci..., non importava che il prodotto fosse più scadente...gli utili aumentavano...e questo gli si chiedeva...null'altro che questo.
Il migliore prodotto era fatto nello stabilimento chiuso,, ma che importa...era bastato un poco di maquillage....il prodotto venduto con nome straniero...perchè i ragazzi snobbano il prodotto italiano ...non è di moda..., ed allora prodotto scadente , costi inferiori, guadagni superiori...., questo significa essere manager nll'era della globalizzazione.
================================================================
il manager arriva nella sua stanza elegante , si siede , poche carte sulla sua scrivania,.
In bella evidenza un fax della Nuova Proprietà , ovviamente in inglese, un gergo da manager freddo , proprio di chi deve cavare sangue anche dai cocci di vetro..." Le comunico che alle ore 12,00 mister H. assumerà l'incarico di Direttore generale.
La S.V. darà le consegne ed è sollevato dall'incarico con effetto immediato. Successivamente le saranno liquidate le competenze che le spettano secondo legge ".
=================================================================
Alle ore 14 il manager attendeva l'autobus per tornare a casa e non aveva nemmeno il biglietto, Maura avrebbe atteso invano il suo manager ed i suoi soldi.
=================================================================
Ho riportato con piccole variazioni un fatto cui ho assistito direttamente, il manager dopo due anni dal licenziamento senza colpe...o meglio con l'unica colpa di aver " tirato" troppo poco sangue a favore della Nuova Proprietà , è ancora a spasso,...troppo giovane per la pensione , troppo vecchio per nuovi incarichi.
Per la serie anche i potenti piangono e nella speranza ( di certo vana ) che il mondo capisca che l'economia deve servire l'Uomo e non l'Uomo essere succubo dell'economia.
Ai tempi, ahimè oramai troppo lontani, dell'università feci irritare il mio professore di economia che aveva fatto una splendida lezione sul Pil ( prodotto interno lordo ) e sulla necessità della sua continua crescita...mi permisi di chiedere per quale maledizione divina il Pil deve sempre crescere in senso verticale e non espandersi in senso orizzontale portando benessere non a pochi ma a tutti...., pare che il fine del "gioco" non sia il benessere collelttivo diffuso ma la ricchezza statistica ..., quella che prevede che se una persona consuma due polli...e ci sono due persone....stanno entarmbi con la pancia piena...perchè...ne hanno statisticamente mangiato uno a testa...., è un concetto da 4 soldi....ma ....
Per la cronaca all'esame di economia ebbi il massimo dei voti ma non rinunziai alle mie idee : condividere porta felicità a tutti, cavare sangue anche dai cocci porta dolore per tutti, anche se in tempi diversi...ma non è un concetto marxista....credetemi.


Ultima modifica di soleazzurro il Mar Feb 23, 2010 8:31 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
algiuga

avatar

Maschile Messaggi : 2566
Data d'iscrizione : 23.01.10
Età : 66
Località : Minturno
Umore Umore : gentile

MessaggioTitolo: Re: Il manager   Mar Feb 23, 2010 3:56 pm

Va bene.....Anche se il topic fotografa la situazione solo da una angolazione,mi sarebbe piaciuta anche fotorafata dal punto di vista del manager o meglio ancora dalla proprietà.

Una osservazione sul Pil : se il professore ha spiegato che il pil deve crescere perchè indica l'aumento della ricchezza statistica, secondo me si è sbagliato o è stato frainteso.

Sicuramente la globalizzazione di tutto evidenzia che il nostro modo di produrre,di gestire l'economia,è obsoleto.

E' molto difficile reggere la concorrenza con chi non ha il nostro Welfare, non ha la nostra democrazia,non ha le nostre case, non è costretto a comprare due tellefonini,etc. etc.......
Tornare in alto Andare in basso
hermes



Maschile Messaggi : 1033
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 53
Località : romano abusivo
Umore Umore : al vaglio

MessaggioTitolo: Re: Il manager   Mar Feb 23, 2010 4:12 pm

giusto al. sole ha messo un gradevole tassello al libro della giungla. ora, vediamo, metti che tu sia il manager o la proprieta'...
Tornare in alto Andare in basso
soleazzurro
Moderatore
Moderatore
avatar

Maschile Messaggi : 1448
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 69
Località : napoli
Umore Umore : direi non male....

MessaggioTitolo: Re: Il manager   Mar Feb 23, 2010 5:35 pm

al ....quella della statistica era una mia riflessione ovviamente.....la lezione era molto articolata...ricordo uno strano grafico...che chiamavamo termosifone.....ovviamente intendevo solo sottolineare che nelle economie liberiste la cosa più importante è la ricchezza...anche se questa nn è uniformemente diffusa, nè volevo minimamente elogiare altri tipi di economia...capisci... a me...che la storia ha oramai definitivamente decretati come inattualbili e peggiori ...., caso mai volevo sottolineare la differenza tra il vecchio imprenditore per il quale il lavoratore era una risorsa e le concezioni delle multinazionali moderne per cui il lavoratore è risorsa ma solo perchè deve incidere poco nei costi...se potesse ne farebbe a meno...ed infatti su concentrano le produzioni dove il lavoro costa pochissimo proprio per ciò che tu affermi...non c'è tutela sociale nè sicurezza...non vi sono sistemi pensionistici nè sanitari...i costi del lavoro cosi sono irrisori...

non volevo parlare di economia ma di un fatto realmente accaduto e come tutti i fatti ed i racconti veri o fantasiosi che siano fotografano solo una piccolissima parte della realtà..., poi nelle discussioni possono emergere altri interessanti elementi...ma il mio era solo un raccontino che si basa su di un fatto vero e vissuto con i limiti che esso ha necessariamente

però...una curiosità...mi devi togliere...perchè siamo costretti a comperare due telefonini ???? Mi hai fatto sentre....fuori....dal mondo..., ho solo un vecchio cellulare e nemmeno lo uso molto e non mi pare che il mondo sia peggiore....


Ultima modifica di soleazzurro il Mar Feb 23, 2010 8:28 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
juliet
Stordita d.o.c.
Stordita d.o.c.
avatar

Femminile Messaggi : 2143
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 56
Località : pr. di milano
Umore Umore : felino, vulcanico

MessaggioTitolo: Re: Il manager   Mar Feb 23, 2010 7:13 pm

Citazione :
xkè siamo costretti a comprare due telefonini?
sole, forse al si riferiva a me.....io devo comprare tutto doppio...i cell anke tripli, in mano a me durano pokissimo, quindi x non restare senza....







Tornare in alto Andare in basso
juliet
Stordita d.o.c.
Stordita d.o.c.
avatar

Femminile Messaggi : 2143
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 56
Località : pr. di milano
Umore Umore : felino, vulcanico

MessaggioTitolo: Re: Il manager   Mar Feb 23, 2010 7:30 pm

non so se il piccolo industriale a cui fai riferimento in questo post....è lo stesso di cui ho letto stamattina.....
un pensiero x lui, kissà a ke livello do disperazione è arrivato, x fare un gesto simile.
Tornare in alto Andare in basso
algiuga

avatar

Maschile Messaggi : 2566
Data d'iscrizione : 23.01.10
Età : 66
Località : Minturno
Umore Umore : gentile

MessaggioTitolo: Re: Il manager   Mar Feb 23, 2010 8:37 pm

Sole,ti spiego : ho parlato di due telefonini perchè l'italia ha il maggior numero di telefonini rapportati alla popolazione,se non siamo in testa siamo sicuramente tra i primi nel mondo.In più prova a guardare in una classe delle elementari quanti bambini hanno il telefonino.E strano ma questo succede più al sud povero che al nord ricco.prova a guardare in una classe di liceo ,ma non se hanno il telefonino (tanto cel'hanno tutti) guarda il tipo di telefonino che hanno ,guarda le marche o le griffes che indossano !
Tornare in alto Andare in basso
soleazzurro
Moderatore
Moderatore
avatar

Maschile Messaggi : 1448
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 69
Località : napoli
Umore Umore : direi non male....

MessaggioTitolo: Re: Il manager   Mar Feb 23, 2010 8:42 pm

è vero ed aggiungo purtroppo.

siamo nella logica dell'avere che è più importante dell'essere...ma questo è.
Grazie della spiegazione , Al.
Tornare in alto Andare in basso
algiuga

avatar

Maschile Messaggi : 2566
Data d'iscrizione : 23.01.10
Età : 66
Località : Minturno
Umore Umore : gentile

MessaggioTitolo: Re: Il manager   Mar Feb 23, 2010 8:44 pm

hermes ha scritto:
giusto al. sole ha messo un gradevole tassello al libro della giungla. ora, vediamo, metti che tu sia il manager o la proprieta'...

Va bene,ma facciamo così :io scrivo il manager o la proprietà e tu reciti la parte di uno dei due a tua scelta (io scriverò l'altra) Chi comincia? (Sempre se Sole ci da li permesso ,hai visto Rem?)
Tornare in alto Andare in basso
soleazzurro
Moderatore
Moderatore
avatar

Maschile Messaggi : 1448
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 69
Località : napoli
Umore Umore : direi non male....

MessaggioTitolo: Re: Il manager   Mar Feb 23, 2010 8:45 pm

per me è un onore...a voi il piacere....
Tornare in alto Andare in basso
Danae
Admin
Admin
avatar

Femminile Messaggi : 2134
Data d'iscrizione : 18.01.10
Età : 57
Località : Caserta
Umore Umore : tiepido

MessaggioTitolo: Re: Il manager   Mar Feb 23, 2010 9:55 pm

Io vestirò i panni di Marta......Smile


.



Chi ama per gioco se ne pentirà quando per gioco sarà amato (J.Morrison)



Si sbaglia sempre..Si sbaglia per rabbia, per amore, per gelosia..Si sbaglia per imparare.
Imparare a non ripetere mai certi sbagli. Si sbaglia per poter chiedere scusa, per poter ammettere di aver sbagliato. Si sbaglia per crescere e per maturare. Si sbaglia perchè non si è perfetti..(Bob Marley)



.






.
Tornare in alto Andare in basso
http://ilvascello.forumattivo.com
Danae
Admin
Admin
avatar

Femminile Messaggi : 2134
Data d'iscrizione : 18.01.10
Età : 57
Località : Caserta
Umore Umore : tiepido

MessaggioTitolo: Re: Il manager   Mar Feb 23, 2010 9:57 pm

Jul e maga..che ne dite dei pensieri segreti delle bonazze alla porta??? Anche loro avranno avuto dei pensieri,no?


.



Chi ama per gioco se ne pentirà quando per gioco sarà amato (J.Morrison)



Si sbaglia sempre..Si sbaglia per rabbia, per amore, per gelosia..Si sbaglia per imparare.
Imparare a non ripetere mai certi sbagli. Si sbaglia per poter chiedere scusa, per poter ammettere di aver sbagliato. Si sbaglia per crescere e per maturare. Si sbaglia perchè non si è perfetti..(Bob Marley)



.






.
Tornare in alto Andare in basso
http://ilvascello.forumattivo.com
algiuga

avatar

Maschile Messaggi : 2566
Data d'iscrizione : 23.01.10
Età : 66
Località : Minturno
Umore Umore : gentile

MessaggioTitolo: Re: Il manager   Mar Feb 23, 2010 10:38 pm

Dana ,Bravissimaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa !

Te lo scrivo in rosa
Tornare in alto Andare in basso
maga

avatar

Femminile Messaggi : 306
Data d'iscrizione : 20.01.10
Età : 52
Località : milano
Umore Umore : variabile

MessaggioTitolo: Re: Il manager   Mar Feb 23, 2010 10:39 pm

Non so, preferirei fare la parte della moglie ke va a trovare l'amico del marito
Tornare in alto Andare in basso
Danae
Admin
Admin
avatar

Femminile Messaggi : 2134
Data d'iscrizione : 18.01.10
Età : 57
Località : Caserta
Umore Umore : tiepido

MessaggioTitolo: Re: Il manager   Mar Feb 23, 2010 11:11 pm

che te possino!! ok.....perchè no?..in fondo..avrà avuto una moglie se per incontrare l'amante andava non a casa sua...


.



Chi ama per gioco se ne pentirà quando per gioco sarà amato (J.Morrison)



Si sbaglia sempre..Si sbaglia per rabbia, per amore, per gelosia..Si sbaglia per imparare.
Imparare a non ripetere mai certi sbagli. Si sbaglia per poter chiedere scusa, per poter ammettere di aver sbagliato. Si sbaglia per crescere e per maturare. Si sbaglia perchè non si è perfetti..(Bob Marley)



.






.
Tornare in alto Andare in basso
http://ilvascello.forumattivo.com
soleazzurro
Moderatore
Moderatore
avatar

Maschile Messaggi : 1448
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 69
Località : napoli
Umore Umore : direi non male....

MessaggioTitolo: Re: Il manager   Mer Feb 24, 2010 8:44 am

allora la compagnia è allestita...si va in scena....
Tornare in alto Andare in basso
hermes



Maschile Messaggi : 1033
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 53
Località : romano abusivo
Umore Umore : al vaglio

MessaggioTitolo: Re: Il manager   Mer Feb 24, 2010 8:46 am

con apparente bonomia hai dato una lezione alla mia supponenza.
e pensare che la mia frase voleva dare una lezione al tuo "schierarsi".
io volevo solo evidenziare che nel racconto di sole la proprieta' ( o chi ne fa le veci ) non deve avere il diritto di dire socialmete la sua, perche' del sociale non le importa nulla. pensa solo a fagocitare.
pero'... perchè no, sara' difficile per me, ma provero' ad immedesimarmi, chissa' che non apra un industria.
Tornare in alto Andare in basso
soleazzurro
Moderatore
Moderatore
avatar

Maschile Messaggi : 1448
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 69
Località : napoli
Umore Umore : direi non male....

MessaggioTitolo: Re: Il manager   Mer Feb 24, 2010 8:48 am

Her ....non voglio che il tuo entusiasmo si intiepidisca...ma hai scelto il momento peggiore per darti agli ...affari, non è aria..., ti conviene aspettare ancora un pochino che passi la tempesta...


Ultima modifica di soleazzurro il Mer Feb 24, 2010 10:25 pm, modificato 2 volte
Tornare in alto Andare in basso
algiuga

avatar

Maschile Messaggi : 2566
Data d'iscrizione : 23.01.10
Età : 66
Località : Minturno
Umore Umore : gentile

MessaggioTitolo: Re: Il manager   Mer Feb 24, 2010 9:38 am

Va bè allora se Sole è d'accordo parlo io della proprietà ,vorrei però che cominciassero le donne (cedo sempre il passo alle donne.)
Tornare in alto Andare in basso
Danae
Admin
Admin
avatar

Femminile Messaggi : 2134
Data d'iscrizione : 18.01.10
Età : 57
Località : Caserta
Umore Umore : tiepido

MessaggioTitolo: Re: Il manager   Mer Feb 24, 2010 5:38 pm

Maura guarda l'orologio nervosamente.
-Diamine, devo ancora andare dal parrucchiere e sono indietro con un sacco di cose-.
Si avvia a passo spedito, scalza, in bagno. Apre con movimenti sicuri il miscelatore e posiziona la temperatura in modo che l'acqua sia più fredda per trarne tonicità per la sua pelle. Certo, non ne ha bisogno, la sua pelle è morbida come la seta e con una consistenza già soda ..il suo orgoglio.
Mentre l'acqua scende battendo rumorosamente contro i cristalli dà un'ultima occhiata allo specchio al suo corpo nudo e filiforme, prima di entrare nella cabina.
Chissà se lui l'avrebbe scelta se non fosse stata così bella e sensuale.
S'infila sotto l'acqua quasi fredda e lascia che gli scorra addosso portando via anche quella punta di amarezza che si era affacciata nei suoi pensieri.
Quando esce corre a dare un'occhiata al suo cellulare..magari ha chiamato!
La delusione passa come un'ombra sul suo viso ma lei subito la scaccia; Non ha tempo per rimurginare.
Si asciuga con cura e stende un velo della sua crema preferita. E' diventata la sua preferita da quando lui le aveva fatto notare che il suo odore lo trovava afrodisiaco e le calzava come un abito su misura.
Ricorda con esattezza quando è stato..: La prima volta che hanno fatto l'amore.
Riguarda l'orologio, tra un pò finalmente lo vedrà.

Si trucca con mano sapiente e ferma per rendere ancora più profondi e misteriosi i suoi grandi occhi verdi..Le piace quando lui ci si perde dentro..è come se la riempisse .
Sceglie con cura i suo abbigliamento: Un tailleur rosso con tubino al ginocchio e giacca avvitata dove sotto farà capolino un bustier nero che le metterà in risalto il suo seno non troppo generoso di suo.
Calze velate nere 10 denari con un delicatissimo pizzo alla sommità e per concludere una scarpa semplice con tacco altissimo che sfili ancora di più le sue lunghe gambe.
Lui ama trovarla in ghingheri, perfetta in ogni cosa.
Avrebbe voluto , durante uno di questi incontri con lui, indossare jeans e scarpe comode con il viso pulito..e correre su una spiaggia contro il vento stringendogli la mano..ma lui è così duro, così spiccio, così esigente che lei tiene per sè quel desiderio.
Un tocco di rosso sulle sue labbra carnose ed esce..
-Fortunatamente il parrucchiere è stato veloce arriverò prima di lui..Dio quanto lungo sembra questo tempo-.
Poche ore alla settimana, rubate al lavoro, alla moglie e ai figli non le bastano...ma lui non le avrebbe mai concesso di più.
Lo aveva conosciuto ad una festa e forse si era innamorata di lui appena sentita la sua voce.
La sua sicurezza, la sua spavalderia, il suo fare lo facevano apparire agli occhi di Maura come l'uomo deciso e vincente che sapeva cosa e come ottenere il meglio dalla vita.
Seppe tardi che era sposato e che per lei non sarebbe rimasto più niente oltre a pochi incontri mensili, ma ormai era tardi..non avrebbe mai potuto rinunciarci.
Qualcosa però ultimamente lo rodeva dentro, lei se ne era accorta. Aveva cercato di farlo parlare ma lui la tranquillizzava che tutto andava per il meglio..
-"E' in ritardo di mezz'ora...forse i traffico"!
Lui odia il traffico, odia i ritardi, odia tutto ciò che sconvolge anche di poco i suoi programmi..Sarà arrabbiato.
Maura si accende una sigaretta e si versa del martini in un bicchiere..E' nervosa, oggi; Sembra che la giornata non passi mai, sembra che qualcosa l'allarmi..ma non ne ha motivo, no?

-" Maledizione!! Ma perchè non chiama!! Dove è andato a finire...?"-
lei avrebbe voluto che lui le dimostrasse che non era solo una finestra a cui affacciarsi a fine settimana per respirare un pò di aria pulita. Lei avrebbevoluto che lui la considerasse un pò il suo amore; Desiderava una sua carezza come buonanotte ed un sorriso per buongiorno...Non chiedeva la luna ma solo di contare per lui.
Aveva però paura di dirglielo, paura di fargli capire che per lei era molto di più che l'incontro settimanale con un uomo di buona società con soldi e autista.. Non era tipo da Amore, lui.
A lei non importava poi molto di ciò che aveva o di ciò che poteva darle se quello che a lei mancava non arrivava mai..
La stanza era ormai in penombra, il sole si era nascosto dietro li colli, la tensione le attanagliava la gola.
Cos'era successo..dov'era..era un addio o cosa?
Lei, col vestito ormai sgualcito, col rossetto che si era trasferito sulle 18 sigarette e sui 3 bicchieri di martini, con i capelli non più perfetti, con le scarpe abbandonate vicino al divano..ebbe paura.
Si avvicinò alla finestra e vide il cielo grigio che stava aprendo le sue cataratte...Stava piangendo con lei e per lei...
Era ormai tutto finito...lo sentiva e si abbandonò con la fronte alla vetrata mentre lacrime silenti scorrevano senza sosta..


.



Chi ama per gioco se ne pentirà quando per gioco sarà amato (J.Morrison)



Si sbaglia sempre..Si sbaglia per rabbia, per amore, per gelosia..Si sbaglia per imparare.
Imparare a non ripetere mai certi sbagli. Si sbaglia per poter chiedere scusa, per poter ammettere di aver sbagliato. Si sbaglia per crescere e per maturare. Si sbaglia perchè non si è perfetti..(Bob Marley)



.






.


Ultima modifica di Danae il Mer Feb 24, 2010 5:42 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
http://ilvascello.forumattivo.com
hermes



Maschile Messaggi : 1033
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 53
Località : romano abusivo
Umore Umore : al vaglio

MessaggioTitolo: Re: Il manager   Mer Feb 24, 2010 5:41 pm

mmmmm.... quindi mi sconsigli di aprire ora un azienda per produrre elttrodomestici di livello?
Tornare in alto Andare in basso
algiuga

avatar

Maschile Messaggi : 2566
Data d'iscrizione : 23.01.10
Età : 66
Località : Minturno
Umore Umore : gentile

MessaggioTitolo: Re: Il manager   Mer Feb 24, 2010 8:28 pm

Perfetto Dana,molto interessante e azzeccata la storia vista da Maura.Penso non era facile capire come aveva vissuto la cosa l'amante del manager.In genere si crede che l'amante del grande manager sia una donna che si vende per ambizione di potere,di denaro,del lusso che lui può offrirle,e perchè no anche con la speranza di soppiantare nel suo cuore la moglie.

Invece c'è anche la tua Maura che lo fa per Amore che le fa accettare perfino il fatto di non essere ricambiata mai,neanche con un briciolo d'amore.

Brava,proprio brava ! cheers
Tornare in alto Andare in basso
soleazzurro
Moderatore
Moderatore
avatar

Maschile Messaggi : 1448
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 69
Località : napoli
Umore Umore : direi non male....

MessaggioTitolo: Re: Il manager   Mer Feb 24, 2010 10:30 pm

Concordo , brava Danae...era una delle possibilità , non l'unica,...., la hai sviluppata benissimo......
Tornare in alto Andare in basso
Danae
Admin
Admin
avatar

Femminile Messaggi : 2134
Data d'iscrizione : 18.01.10
Età : 57
Località : Caserta
Umore Umore : tiepido

MessaggioTitolo: Re: Il manager   Gio Feb 25, 2010 1:30 pm

grazie!!
Mi sono immedesimata...io non mi "venderei" mai se non per un grandissimo sentimento..Ricco o povero che sia il manager


.



Chi ama per gioco se ne pentirà quando per gioco sarà amato (J.Morrison)



Si sbaglia sempre..Si sbaglia per rabbia, per amore, per gelosia..Si sbaglia per imparare.
Imparare a non ripetere mai certi sbagli. Si sbaglia per poter chiedere scusa, per poter ammettere di aver sbagliato. Si sbaglia per crescere e per maturare. Si sbaglia perchè non si è perfetti..(Bob Marley)



.






.
Tornare in alto Andare in basso
http://ilvascello.forumattivo.com
soleazzurro
Moderatore
Moderatore
avatar

Maschile Messaggi : 1448
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 69
Località : napoli
Umore Umore : direi non male....

MessaggioTitolo: Re: Il manager   Gio Feb 25, 2010 2:48 pm

non pensavo al vendersi....ma aspettiamo le altre posizioni e poi ne parliamo.
Spesso la realtà è sorprendente e tremenda allo stesso tempo e come detto, è un fatto reale...ovviamente senza riferimenti personali specifici , nomi o modo di identificare.
Tornare in alto Andare in basso
Danae
Admin
Admin
avatar

Femminile Messaggi : 2134
Data d'iscrizione : 18.01.10
Età : 57
Località : Caserta
Umore Umore : tiepido

MessaggioTitolo: Re: Il manager   Dom Feb 28, 2010 6:32 pm

Allora????? aspettavate l'inizio...l'inizio c'è stato!! Chi continua?


.



Chi ama per gioco se ne pentirà quando per gioco sarà amato (J.Morrison)



Si sbaglia sempre..Si sbaglia per rabbia, per amore, per gelosia..Si sbaglia per imparare.
Imparare a non ripetere mai certi sbagli. Si sbaglia per poter chiedere scusa, per poter ammettere di aver sbagliato. Si sbaglia per crescere e per maturare. Si sbaglia perchè non si è perfetti..(Bob Marley)



.






.
Tornare in alto Andare in basso
http://ilvascello.forumattivo.com
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Il manager   

Tornare in alto Andare in basso
 
Il manager
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Il vascello verde ramarro di Pigiama Party :: C'era una volta-
Andare verso: