Il vascello verde ramarro di Pigiama Party

Benvenuto a casa nostra! Questo forum è un luogo
dove si respira aria di amicizia, di sensibilità, di ironia, di cultura .
Se pensi sia il luogo giusto per te, iscriviti e sarai un
nostro nuovo amico..



Il vascello verde ramarro di Pigiama Party


 
IndiceCalendarioFAQCercaGruppiRegistratiAccedi

Condividere | 
 

 Un testo che tutti dovrebbero leggere

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
soleazzurro
Moderatore
Moderatore
avatar

Maschile Messaggi : 1448
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 69
Località : napoli
Umore Umore : direi non male....

MessaggioTitolo: Un testo che tutti dovrebbero leggere   Mer Mar 03, 2010 5:20 pm

Lettera ad una professoressa di Don Milani ( in realtà il testo fu scritto quasi per intero dai suoi ragazzi, montanari che non aveavno nemmeno una scuola ed ai quali don Milani fece amare lo studio..., i montanari ignoranti poi sono diventati tuttie persone importanti ...ciò a dimostrare che Dio l'intelligenza la da a tutti e che le differenze ...le fanno gli uomini.

Don Milani fu allontanato dalla Curia di Firenze e mandato in esilio punitivo in un paesino sperduto....credo che il suo " reato " fosse quello di vivere CRisto e la Sua parola.

Ne posto un passo...., è un libro che si legge senza fermarsi e fa capire tante cose , nè credo che il tempo abbia modificato le cose...


<Barbiana anche i ragazzi di paese. Tutti bocciati naturalmente.
Apparentemente il problema della timidezza per loro non esisteva. Ma erano contorti in altre cose.
Per esempio consideravano il gioco e le vacanze un diritto, la scuola un sacrificio. Non avevano mai sentito dire che a scuola si va per imparare e che andarci è un privilegio.

Il maestro per loro era dall'altra parte della barricata e conveniva ingannarlo.
Cercavano perfino di copiare. Gli ci volle del tempo per capire che non c'era registro.
Anche sul sesso gli stessi sotterfugi. Credevano che bisognasse parlarne di nascosto. Se vedevano un galletto su una gallina si davano le gomitate come se avessero visto un adulterio.

Comunque sul principio era l'unica materia scolastica che li svegliasse.
Avevamo un libro di anatomia. Si chiudevano a guardarlo in un cantuccio.
Due pagine erano tutte consumate.

Più tardi scoprirono che son belline anche le altre. Poi si accorsero che è bella anche la storia.
Qualcuno non s'è più fermato. Ora gli interessa tutto. Fa scuola ai più piccini, è diventato come noi.
Qualcuno invece siete riusciti a ghiacciarlo un'altra volta.

Delle bambine di paese non ne venne neanche una. Forse era la difficoltà della strada. Forse la mentalità dei genitori.

Credono che una donna possa vivere anche con un cervello di gallina. I maschi non le chiedono di essere intelligente.

E' razzismo anche questo. Ma su questo punto non abbiamo nulla da rimproverarvi. Le bambine le stimate più voi che i loro genitori.

Sandro aveva 15 anni. Alto un metro e settanta, umiliato, adulto. I professori l'avevano giudicato un cretino.

Volevano che ripetesse la prima per la terza volta.

Gianni aveva 14 anni. Svagato, allergico di natura. I professori l'avevano sentenziato un delinquente. E non avevano tutti i torti, ma non è un motivo per levarselo di torno.

Né l'uno né l'altro avevano intenzione di ripetere. Erano ridotti a desiderare l'officina. Sono venuti da noi solo perché noi ignoriamo le vostre bocciature e mettiamo ogni ragazzo nella classe giusta per la sua età.

Si mise Sandro in terza e Gianni in seconda. E' stata la prima soddisfazione scolastica della loro povera vita.

Sandro se ne ricorderà per sempre.

Gianni se ne ricorda un giorno sì e uno no.

La seconda soddisfazione fu di cambiare finalmente programma.

Voi li volevate tenere fermi alla ricerca della perfezione. Una perfezione che è assurda perché il ragazzo sente le stesse cose fino alla noia e intanto cresce. Le cose estano le stesse, ma cambia lui. Gli diventano puerili tra le mani.

Per esempio in prima gli avreste detto riletto per la seconda o terza volta la Piccola Fiammiferaia e la neve che fiocca fiocca fiocca. Invece in seconda ed in terza leggete roba scriba per adulti.
Gianni non sapeva mettere l'acca al verbo avere. Ma del mondo dei grandi sapeva tante cose. Del lavoro, delle famiglie, della vita del paese.

Qualche sera andava col babbo alla sezione comunista o alle sedute del Consiglio Comunale.
Voi coi greci e coi romani gli avete fatto odiare tutta la storia. Noi sull'ultima guerra si teneva quattro ore senza respirare.

A geografia gli avreste fatto l'Italia per la seconda volta. Avrebbe lasciato la scuola senza aver sentito rammentare tutto il resto del mondo.

Gli avreste fatto un danno grave. Anche solo per leggere il giornale.
Sandro in poco tempo s'appassionò a tutto. La mattina seguiva il programma di terza. Intanto prendeva nota delle cose che non sapeva e la sera frugava nei libri di seconda e di prima. A giugno il “cretino”; si presentò alla licenza e vi toccò passarlo.

Gianni fu più difficile. Dalla vostra scuola era uscito analfabeta e con l'odio per i libri.
Noi per lui si fecero acrobazie. Si riuscì a fargli amare non dico tutto, ma almeno qualche materia. Ci occorreva solo che lo riempiste di lodi e lo passaste in terza. Ci avremmo pensato noi a fargli amare anche il resto.

Ma agli esami una professoressa gli disse:- perché vai a scuola privata? Lo vedi che non ti sai esprimere?
Lo so anch'io che il Gianni non si sa esprimere.

Battiamoci il petto tutti quanti. Ma prima voi che l'avete buttato fuori di scuola l'anno prima.
Bella cura la vostra.

Del resto bisognerebbe intendersi su cosa sia lingua corretta. Le lingue le creano i poveri e poi seguitano a rinnovarle all'infinito. I ricchi le cristallizzano per poter sfottere chi non parla come loro. O per bocciarlo.

Voi dite che Pierino del dottore scrive bene. Per forza, parla come voi.

Appartiene alla ditta.

Invece la lingua che parla e scrive Gianni è quella del suo babbo. Quando Gianni era piccino chiamava la radio lalla. E il babbo serio:- Non si dice lalla, si dice aradio.

Ora, se è possibile, è bene che Gianni impari a dire anche radio. La vostra lingua potrebbe fargli comodo. Ma intanto non potete cacciarlo dalla scuola.

"Tutti i cittadini sono uguali senza distinzione di lingua"; . L'ha detto la Costituzione pensando a lui.>>

(da Lorenzo Milani, Lettera ad una professoressa, LIBRERIA ed. fiorentine, Firenze, pp
Tornare in alto Andare in basso
Mou
MM
MM
avatar

Maschile Messaggi : 981
Data d'iscrizione : 21.01.10
Età : 64
Località : San Severo (Fg)
Umore Umore : Ok.

MessaggioTitolo: Re: Un testo che tutti dovrebbero leggere   Mer Mar 03, 2010 5:37 pm

Questo stralcio mi ha appassionato, sicuramente compero il libro.
Grazie Soleazzurro.


Mou
Tornare in alto Andare in basso
algiuga

avatar

Maschile Messaggi : 2566
Data d'iscrizione : 23.01.10
Età : 66
Località : Minturno
Umore Umore : gentile

MessaggioTitolo: Re: Un testo che tutti dovrebbero leggere   Mer Mar 03, 2010 10:47 pm

Il testo di don Milani mi sembra fu alla base del movimento studentesco italiano e lo trovo lodevole come tentativo di dare un contributo alla istruzione dei giovani .

Secondo me non esamina il problema nella sua globalità,lo vede dalla parte degli emarginati ,o meglio cerca soluzioni per quei ragazzi che la scuola di allora (siamo negli anni 6o ) emarginava Quindi lodevole per questo,la scuola di oggi grazie al suo contributo non credo faccia più di quegli errori.

Non so dire se interpretando bene il messaggio di don milani poi l movimento arrivò a chiedere ed ottenere il 18 comunque.
Tornare in alto Andare in basso
soleazzurro
Moderatore
Moderatore
avatar

Maschile Messaggi : 1448
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 69
Località : napoli
Umore Umore : direi non male....

MessaggioTitolo: Re: Un testo che tutti dovrebbero leggere   Gio Mar 04, 2010 3:29 pm

Ti sbagli Al...la scuola di don Milani era estremamente meritocratica, si basava sul lavoro e sull'impegno .....studiare era un privilegio.....il 18 politico faceva parte di altre correnti di pensiero cui le persone serie non hanno mai aderite pur facendo parte del movimento stesso.

Certo è un testo datato e fotografava una realtà del tempo ...ma era una realtà molto diffusa e grazie a quei movimenti la scuola cominciò ad aprirsi agli " ignoranti".....prima era come un ospedale che curava i sani ed abbandonava i malati....e alla lettera alla professoressa ci fu la risposta indignata di molta parte della società e di una insegnante....che provò a dire cose diverse....ma senza dire niente che non fosse banale scontato e sterile difesa di categoria.


attualità di un progetto....

gli abbandoni ancora oggi

Penso sia utile, per comprendere l’attualità di Lettera a una professoressa, leggere la documentazione dell’Istat sulla dispersione scolastica:

Nel 2006, in Italia l’incidenza degli abbandoni scolastici, misurata attraverso la rilevazione sulle forze di lavoro, è pari al 21 per cento, risultando superiore di sei punti a quella registrata nella media dell’Ue25. In una graduatoria dei paesi membri, l’Italia si trova al quartultimo posto, con valori dell’indicatore superati solo da Spagna, Portogallo e Malta. La distanza rispetto al traguardo fissato per il 2010, pari a non più del dieci per cento, è ancora ampia.
Sulla base della definizione ora ricordata, nel nostro Paese le persone con esperienza di abbandono scolastico precoce sono circa 900 mila” (Istat
ed ancoar oggi la stragrande maggioranza è di umile origine...forse Dio ha dato meno intelligenza ai ragazzi poveri o abitanti in zone degradate...o forse ha dato troppi sooldi ai figli di papà...


Io credo che la nostra scuola sia molto malata e che avrebbe bisogno di un Gentile per imbroccare la via giusta....., prova a lverificare se dalla nostra scuola ( intendo la pubblica ...quella che paghiamo con le nostre tasse e che non è un dono di nessun governo..) escono ragazzi che sanno due parole di inglese o che possono competere in matematica con ragazzi indiani o in informatica con ragzzi coreani...ecc.

Purtroppo l'abbandono di 60 anni ...ministri uno peggiore dell'altro...e quello che segue è ancora peggiore del precedente....ha portato allo sfacelo.

Nelle università non si fa ricerca.....i migliori vanno fuori Italia....tanto per dirne una..., ovviamente un paese che non cura la formazione è un paese destinato a diventare subalterno e decadere in breve tempo...., spetiamo di cavarcela.

Un'ultima cosa....don Milani insegnava ad amare lo studio.....ti pare poco?...è valido oggi come ieri ...insegnava l'ugugalianza ...insegnava l'impegno ...il lavoro....la sofferenza...altro che veline di casoria....e oscenità televisive da grande fratello....

ORARIO DELLA SCUOLA DI BARBIANA :
Le lezioni inizieranno la mattina all’otto e termineranno alle 20. Non era raro che proseguissero anche il dopocena

libri di testo

libro di testo A Barbiana non esisteva il libro di testo. Nel nostro centro redazionale, la fruizione del libro, lo strumento didattico, coincideva spesso con la produzione dello stesso.
i vocabolari Il supporto concreto alla didattica erano i vocabolari. Li avevamo tutti. Un altro supporto erano la Treccani e la biblioteca che a ferro di cavallo circondava la stanza principale della canonica. Era comune interrompere la lezione per correre dietro alle origini, alle etimologie delle parole più astruse e sconosciute.

le lingue

lingue Le lingue, imparate direttamente all'estero, erano insegnate in lingua madre, anche ascoltando le canzoni dei cantautori stranieri: Bob Dylan e Brassens con vecchi registratori a nastro e tanti dischi. Chi arrivava presto la mattina era solito trovare il Priore che preparava i materiali oppure registrava dalla radio le lezioni d’inglese, francese, tedesco o spagnolo.

un altro brano....

Gianni e Pierino oggi Purtroppo, Gianni, il ragazzo sempre bocciato della “Lettera a una professoressa”, è finito per diventare ciò che il Priore temeva: un tragico burattino. Solo più elegante nei suoi vestiti di marca e alla moda. Come dice Giorgio Pecorini, nel suo bel libro: “Don Milani. Chi era costui?”, Gianni non ha più le pezze al culo, non sta più con il cappello in mano davanti al farmacista. Ride davanti alla TV che trasmette dai luoghi delle stragi e della distruzione. Una TV che si propone ad un pubblico che è solo spettatore, assente al dolore. Se Gianni è cambiato, Pierino del dottore si è “in-giannato”, nel senso che assistiamo a un vero e proprio calo di Cultura. Sparito Gianni è sparito anche il signorino! Ecco che oggi, se vogliamo esportare i principi formativi barbianesi dobbiamo inserire nella nostra analisi uno scenario e dei personaggi diversi.
permissivismo Dobbiamo fortemente invertire la logica del permissivismo borghese (vedi nel Cd la ricerca etimologica sulla parola borghese — lettera dei ragazzi di Barbiana agli allievi di Mario Lodi), ma anche quella degli schematismi ideologici e della frantumazione. Solo in questo modo potremo modificare i dati allarmanti emersi dalle statistiche sulla dispersione e l'abbandono. Ricordiamoci di un'altra provocazione paradossale di Lorenzo, e così forte da fare fremere i tanti asettici e freddi insegnanti, di certa fede sessantottina: “La scuola per fare cittadini sovrani deve essere Monarchica”. Quest’enunciato, così pesante
Tornare in alto Andare in basso
algiuga

avatar

Maschile Messaggi : 2566
Data d'iscrizione : 23.01.10
Età : 66
Località : Minturno
Umore Umore : gentile

MessaggioTitolo: Re: Un testo che tutti dovrebbero leggere   Gio Mar 04, 2010 4:36 pm

Citazione :
Ti sbagli Al...la scuola di don Milani era estremamente meritocratica, si basava sul lavoro e sull'impegno .....studiare era un privilegio.....il 18 politico faceva parte di altre correnti di pensiero cui le persone serie non hanno mai aderite pur facendo parte del movimento stesso.

No,non penso che la scuola di Don Milani fosse meritocratica.

Il movimento dei 68,ancora oggi fortissimo nella sua evoluzione soprattutto nelle università(vedi Sapienza )ebbe come sacri testi Marcuse e don Milani,ed il 18 politico fa parte appunto di correnti ma sempre movimento è.E diciamocela tutta è un movimento di sinistra ed anticlericale.

Non credo all'equazione che la insufficiente preparazione dei nostri giovani è causata dal governo e dalla insufficienza o incapacità degli insegnanti.

Certamente hai letto Marcuse,non mi dirai che lui predicasse la selezione e la meritocrazia.

Ah un'ultima cosa ...non pensi che allo sfascio della scuola italiana abbiano contribuito gli scarsissimi stipendi dei professori ?
Tornare in alto Andare in basso
Enim
MM
MM
avatar

Maschile Messaggi : 1143
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 57
Località : prov. di Napoli
Umore Umore : ..............

MessaggioTitolo: Re: Un testo che tutti dovrebbero leggere   Gio Mar 04, 2010 7:15 pm

Citazione :
Ah un'ultima cosa ...non pensi che allo sfascio della scuola italiana abbiano contribuito gli scarsissimi stipendi dei professori ?
Non credo che gli stipendi degli insegnanti siano "scarsissimi".... forse non saranno proprio adeguati (ho comunque dubbi su questo) ma proprio "scarsissimi" NO...
Comunque, anche se fosse..... se un insegnante non si impegna nel prorpio lavoro perchè ritiene di avere uno stipendio basso... allora non è degno di essere chiamato insegnante... (è una cosa puerile... e deprimente)
Anche io ritengo di avere uno stipendio non adeguato per il mio lavoro e per le mie responsabilità (è almeno la metà di un pari incarico di un altro stato europeo), ma questo non mi impedisce certo di dare sempre il massimo nel mio lavoro.

p.s.: per chi fosse interessato... suggerisco di leggere oltre che "lettera ad una professoressa, anche "lettera ai cappellani militari", "lettera a un giudice"... e anche gli altri scritti di Don Milani... i


Enim
Tornare in alto Andare in basso
soleazzurro
Moderatore
Moderatore
avatar

Maschile Messaggi : 1448
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 69
Località : napoli
Umore Umore : direi non male....

MessaggioTitolo: Re: Un testo che tutti dovrebbero leggere   Gio Mar 04, 2010 10:10 pm

Concordo con Enim al 100 per 100....forse lettera ai cappellani militari...ancora oggi è vista come sovversiva...., chissà perchè si continua a credere che le idee siano sovversive....e che vi sono idee superiori ....ed ovviamente sono di destra....e sono quelle buone anche se hanno portato troppo spesso violenza e morte in tutto il mondo .

Non ho mai fatto distinzione tra destra e sinistra, ma tra idee che accetto ed altre che critico pur rispettandole.

Al...mi dispiace deluderti non ho mai letto Marcuse ...nè ho intenzione di leggerlo...semplicemente non mi interessa.

Per l'insufficienza preparazione dei ragazzi non credo che vi sia molto da dire, ...le cause sono tantissime e non mi sento in grado di individuarle...di certo non ne faccio colpa agli insegnanti...vi sono insegnati bravi ed altri meno ed altri cattivi ma ...questo capita dovunque ed in ogi categoria.

Critico il sistema...perciò ho parlato degli ultimi 50 -60 anni...che ha visto crollare la scuola Gentile che pure aveva tantissimi lati negativi..ma aveva una logica che alla fine produceva cultura ...sia pure non per tutti...e che era all'avanguardia per il periodo storico in cui era stata elaborata e per i punti di partenza...

Critico l'incapacità di elaborare una scuola che dia abilità di base tali da consentire ai nostri ragazzi di essere competitivi...., gli universitari che partecipano agli Erasmus....devono prima imaparare la lingua....perchè nè il liceo nè l'università lo fa...

Mi scusera se rispondo su due argomenti in modo molto sbrigativo :

1 - Don Milani etichettato ????....forse pochi hanno letto il Vangelo e ancora di meno lo applicano...salvo la messa domenicale...il mea culpa ed altre cosine di tale genere che ....don Milani viveva il Vangelo ...il resto sono chiacchiere di destra ed antivangelo....lo ha riconosciuto anche quella Chiesa che lo mandò in esilio e lo ghettizzò...anzi ci provò....

2 - il 68 è un movimento troppo vasto ed incredibilmente fertile per etichettarlo come moovimento anticlericale e di sinistra....fianco a fianco cattolici , marxisti , liberali ed anche fascisti ( a modo loro ) vi parteciparono con contributii di idee ed anche scontri fisici....la gioventù richiede passione non ....accettazioni passive dell'esistente.

3 - il 18 politico non ha mai interessato i movimenti veramente impegnati....molti usano questo argomento ed altri per banalizzare il 68 ...che pur tra tanti errori e tante deviazioni e tanti gruppi violenti....riuscì a dare ...e meno male..una diversa dimensione alle società occidentali....il vero volto del 68 erano i ragazzi che andaro a Firenze a salvare i capolavori....quelli che innovarono i costumi....che lottarono contro mentalità arcaiche....il 68 non può essere etichettato come movimento di sinistra ed anticlericale ...non lo fu....ma a molti piace ancora pensarlo...fate pure...., non cambia la sostanza.
Tornare in alto Andare in basso
algiuga

avatar

Maschile Messaggi : 2566
Data d'iscrizione : 23.01.10
Età : 66
Località : Minturno
Umore Umore : gentile

MessaggioTitolo: Re: Un testo che tutti dovrebbero leggere   Gio Mar 04, 2010 10:12 pm

D'accord Enim,io parlavo per una esperienza di quando ero diciottenne : dopo il diploma di maturità di tutti i compagni di classe che si iscrivevano all'uni deii più brillantì nessuno si è isritto alle facoltà dedicate alla formazione degli insegnanti.Io stesso dopo la laurea ho insegnato,e mi piaceva moltissimo,ma ho lasciato subito perchè sia non ritenevo adeguato lo stipendio sia perchè nella cerchia di amici e conoscenti ed anche nel pensare comune quel tipo di lavoro non era considerato importante e ben retribuito.E soprattutto non mi avrebbe consentito di mettere su famiglia.

Non so se oggi le cose sono cambiate.Ma non ti dice niente che la stragrande maggioranza delgli insegnanti è di sesso femminile ?Solo all'università si rivedono i prof uomini.A proposito,dopo la laurea avevo la possibilità di restare all'uni come assistente del prof con cui avevo fatto la tesi ,ma dopo sei mesi sono andato via.Riesci ad immaginare il perchè ? Va be ,te lo dico...perchè non mi piaceva fare il portaborse...hai certamente sentito parlare delle baronie ......ma questa è un'altra storia
Tornare in alto Andare in basso
algiuga

avatar

Maschile Messaggi : 2566
Data d'iscrizione : 23.01.10
Età : 66
Località : Minturno
Umore Umore : gentile

MessaggioTitolo: Re: Un testo che tutti dovrebbero leggere   Gio Mar 04, 2010 10:15 pm

Scusa Sole ,ti risulta che alla Sapienza abbiano fatto parlare il pontefice ?
Tornare in alto Andare in basso
algiuga

avatar

Maschile Messaggi : 2566
Data d'iscrizione : 23.01.10
Età : 66
Località : Minturno
Umore Umore : gentile

MessaggioTitolo: Re: Un testo che tutti dovrebbero leggere   Gio Mar 04, 2010 10:41 pm

E evidente che il 68 ha avuto i meriti che tu hai detto e tanti altri , ma non si può nemmeno dire che quelle correnti che tu stesso definisci violente che quelli del !8 gratuito senza studiare non facevano parte del movimento.Tu sei fautore delle occupazioni ? o anche queste non fanno parte del movimento .

Peccato che non hai letto Marcuse che universalmente è riconosciuto l'ispiratore ed il vate del '68. Giovanni XXIII che non si può ritenere un papa autoritario e conservatore definì Don Milani Un pazzo.

Anch'io nel mio piccolo ho fatto il 68 ,ero nella Fuci,qualche problemino l'ho avuto con quelli del movimento....
Tornare in alto Andare in basso
juliet
Stordita d.o.c.
Stordita d.o.c.
avatar

Femminile Messaggi : 2143
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 56
Località : pr. di milano
Umore Umore : felino, vulcanico

MessaggioTitolo: Re: Un testo che tutti dovrebbero leggere   Ven Mar 05, 2010 2:50 am

Citazione :
Io stesso dopo la laurea ho insegnato,e mi piaceva moltissimo,ma ho lasciato subito perchè sia non ritenevo adeguato lo stipendio

senza offesa al......ma dopo aver letto queste parole dico ke la scuola non ha perso nulla dal tuo mancato insegnamento....xkè se avessi continuato, non credo ke avresti assolto al tuo compito nel modo migliore.....xkè quello è un mestiere ke non va fatto x soldi.....ma x passione.

Citazione :
sia perchè nella cerchia di amici e conoscenti ed anche nel pensare comune quel tipo di lavoro non era considerato

se ti fosse piaciuto veramente e sopratutto avessi avuto la "vocazione" dell insegnamento....del giudizio delgli altri te ne saresti fregato.

Citazione :
E soprattutto non mi avrebbe consentito di mettere su famiglia.


non sapevo ke tutti gli insegnanti restassero celibi xkè a causa del loro stipendio non potessero permettersi di mettere su famiglia, io dalle medie in poi ho avuto anke insegnanti maski....tutti regolarmente ammogliati e con prole.
allora un operaio ke avrebbe dovuto fare?
e se solo gli avvocati, medici e comunque soltanto i liberi professionisti avessero potuto permettersi di accasarsi.....l italia ke sarebbe stata...una nazione di zitelle e zitelloni????
Tornare in alto Andare in basso
juliet
Stordita d.o.c.
Stordita d.o.c.
avatar

Femminile Messaggi : 2143
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 56
Località : pr. di milano
Umore Umore : felino, vulcanico

MessaggioTitolo: Re: Un testo che tutti dovrebbero leggere   Ven Mar 05, 2010 2:55 am

ank io concordo con quanto detto da enim.
Tornare in alto Andare in basso
algiuga

avatar

Maschile Messaggi : 2566
Data d'iscrizione : 23.01.10
Età : 66
Località : Minturno
Umore Umore : gentile

MessaggioTitolo: Re: Un testo che tutti dovrebbero leggere   Ven Mar 05, 2010 7:17 am

Citazione :
senza offesa al......ma dopo aver letto queste parole dico ke la scuola non ha perso nulla dal tuo mancato insegnamento....xkè se avessi continuato, non credo ke avresti assolto al tuo compito nel modo migliore.....xkè quello è un mestiere ke non va fatto x soldi.....ma x passione.


Azz... e meno male che è senza offesa .......o stai scherzando?......o capisco io male ?

In pratica mi hai detto che non sarei adatto a fare l'insegnante e che io lavoro per soldi
Tornare in alto Andare in basso
algiuga

avatar

Maschile Messaggi : 2566
Data d'iscrizione : 23.01.10
Età : 66
Località : Minturno
Umore Umore : gentile

MessaggioTitolo: Re: Un testo che tutti dovrebbero leggere   Ven Mar 05, 2010 7:33 am

Citazione :
non sapevo ke tutti gli insegnanti restassero celibi xkè a causa del loro stipendio non potessero permettersi di mettere su famiglia, .

Non lo sapevo nemmeno io
Tornare in alto Andare in basso
algiuga

avatar

Maschile Messaggi : 2566
Data d'iscrizione : 23.01.10
Età : 66
Località : Minturno
Umore Umore : gentile

MessaggioTitolo: Re: Un testo che tutti dovrebbero leggere   Ven Mar 05, 2010 8:01 am

Citazione :
io dalle medie in poi ho avuto anke insegnanti maski....tutti regolarmente ammogliati e con prole.

Non lo metto in dubbio,ma a parte che non hai precisato quanti maschi e quante femmine.Questa è certamente la tua esperienza,ma non puoi estrapolarla per contestare la mia idea che la maggior parte degli insegnanti nelle scuole statali sono femmine.Preciso per chiarire la mia idea che penso che la MAGGOR PARTE non TUTTI gli insegnanti sono femmine.

Citazione :
e se solo gli avvocati, medici e comunque soltanto i liberi professionisti avessero potuto permettersi di accasarsi.....l italia ke sarebbe stata...una nazione di zitelle e zitelloni????

Ah ho capito.....ne fai una questione di classi sociali.......ma mi sembra che il proletariato è sempre stato più prolifico della borghesia.Ciò significa che si accasavano e come !!!!
Tornare in alto Andare in basso
algiuga

avatar

Maschile Messaggi : 2566
Data d'iscrizione : 23.01.10
Età : 66
Località : Minturno
Umore Umore : gentile

MessaggioTitolo: Re: Un testo che tutti dovrebbero leggere   Ven Mar 05, 2010 8:55 am

Codice:
Anche io ritengo di avere uno stipendio non adeguato per il mio lavoro e per le mie responsabilità (è almeno la metà di un pari incarico di un altro stato europeo), ma questo non mi impedisce certo di dare sempre il massimo nel mio lavoro.

Certo Enim e credo che la maggior parte degli insegnanti fanno come te,cioè si sopperisce alla insoddisfazione della retribuzione con la passione.In pratica quando si ha la possibilità di scegliere
si sceglie anzitutto un lavoro che piace,che ci appassiona.
Ma non tutti lavorano per la gloria,ci sono anche quelli che scelgono un lavoro che non piace ma che da benessere economico.Ci son quelli che scelgono un lavoro che è meno retribuito ma è anche meno faticoso e più facile.Non siamo tutti uguali per fortuna.
Tornare in alto Andare in basso
algiuga

avatar

Maschile Messaggi : 2566
Data d'iscrizione : 23.01.10
Età : 66
Località : Minturno
Umore Umore : gentile

MessaggioTitolo: Re: Un testo che tutti dovrebbero leggere   Ven Mar 05, 2010 9:01 am

Citazione :
..... se un insegnante non si impegna nel prorpio lavoro perchè ritiene di avere uno stipendio basso... allora non è degno di essere chiamato insegnante... (è una cosa puerile... e deprimente

Certo En, questo vale per tutti dal netturbino al dirigente d'azienda
Tornare in alto Andare in basso
algiuga

avatar

Maschile Messaggi : 2566
Data d'iscrizione : 23.01.10
Età : 66
Località : Minturno
Umore Umore : gentile

MessaggioTitolo: Re: Un testo che tutti dovrebbero leggere   Ven Mar 05, 2010 9:44 am

Cmq Jul, per restare nel topic.A me sembra che Sole abbia presentato il problema della scuola italiana che produce giovani meno preparati rispetto alle altre nazioni invitando a leggere l'opera di Don Milani relativa alla scuola (egli ha scritto anche di altro).

Io ho detto che a mio parere i problemi della scuola di don milani erano diversi e superati,nel senso che allora il problema prioritario non era di contenuti ,ovvero non tanto era importante che materie si studiavano.Negi anni 60 il problema prioritario era di accesso alla scuola e di esclusione o espulsione dei più deboli economicamente.

La scuola era un sistema selettivo e selezionava in base al merito in questo sistema ovviamente erano favoriti i ricchi rispetto ai poveri ,(ad es. i ricchi potevano mandare i figli a lezione privata,iscrivevano i figli alle sezioni "migliori" con i professori migliori e frequentate da pari loro...).


Restando al topic di migliorare l'attuale scuola italiana io ho espresso due idee :

-Retribuire meglio gli insegnanti avvicinandoli ai loro colleghi europei

-Introdurre più meritocrazia.


Ho capito che tu non la pensi allo stesso modo ,ma non ho capito Tu Jul cosa proponi

Se poi pensi che va bene così lo puoi dire.
Tornare in alto Andare in basso
algiuga

avatar

Maschile Messaggi : 2566
Data d'iscrizione : 23.01.10
Età : 66
Località : Minturno
Umore Umore : gentile

MessaggioTitolo: Re: Un testo che tutti dovrebbero leggere   Ven Mar 05, 2010 10:06 am

Il Sessantotto
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Lavagna in una scuola occupata 1968 Roma, 24 febbraio 1968, prime manifestazioni studentesche di fronte alla facoltà di lettere



Il 1968 è stato per molti versi un anno particolare, nel quale grandi movimenti di massa socialmente
disomogenei (operai, studenti e gruppi etnici minoritari) e formati per aggregazione spesso spontanea, attraversarono quasi tutti i paesi del mondo con la loro carica contestativa e sembrarono far vacillare governi e sistemi politici in nome di una trasformazione radicale della società.
La portata della partecipazione popolare e la sua notorietà, oltre allo svolgersi degli eventi in un
tempo relativamente concentrato ed intenso, contribuirono ad identificare col nome dell'anno il
movimento, il Sessantotto appunto.

Il Sessantotto è stato un movimento sociale e politico ancora oggi controverso: molti sostengono che sia stato il movimento che ci ha portato ad un mondo "utopicamente" migliore e molti altri sostengono invece il contrario ovvero che sia stato un movimento che ha spaccato e distrutto la moralità e la stabilità politica mondiale .
Tornare in alto Andare in basso
juliet
Stordita d.o.c.
Stordita d.o.c.
avatar

Femminile Messaggi : 2143
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 56
Località : pr. di milano
Umore Umore : felino, vulcanico

MessaggioTitolo: Re: Un testo che tutti dovrebbero leggere   Ven Mar 05, 2010 11:37 am

Citazione :
ma ho lasciato subito perchè sia non ritenevo adeguato lo stipendio

scusa non ho ben capito xkè hai lasciato?
se non xkè i sokdi erano poki secondo te.....allora xkè?

Citazione :
Ma non ti dice niente che la stragrande maggioranza delgli insegnanti è di sesso femminile ?Solo all'università si rivedono i prof uomini
Citazione :
Preciso per chiarire la mia idea che penso che la MAGGOR PARTE non TUTTI gli insegnanti sono femmine

allora scusa avevo interpretato in modo diverso il tuo primo scritto.
Citazione :
e ben retribuito.E soprattutto non mi avrebbe consentito di mettere su famiglia.
se non erro questo l hai scritto tu....quindi ke vuol dire allora ke non ti avrebbe permesso di mettere su famiglia?
Citazione :
e se solo gli avvocati, medici e comunque soltanto i liberi professionisti avessero potuto permettersi di accasarsi.....

questo è sempre legato a quello ke tu dici sul mettere su famiglia, ke lo stipendio di un insegnate non lo permette.

Citazione :
Certo En, questo vale per tutti dal netturbino al dirigente d'azienda
apero ke almeno su questo saremmo d accordo: metti la differenza ke c è tra un netturbino ke scopa male le strade, e un dirigente ke ha la responsabilità di un azienda e delle persone ke vi sono legate.
Tornare in alto Andare in basso
juliet
Stordita d.o.c.
Stordita d.o.c.
avatar

Femminile Messaggi : 2143
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 56
Località : pr. di milano
Umore Umore : felino, vulcanico

MessaggioTitolo: Re: Un testo che tutti dovrebbero leggere   Ven Mar 05, 2010 11:59 am

Citazione :
Cmq Jul, per restare nel topic.A me sembra che Sole abbia presentato il problema della scuola italiana che produce giovani meno preparati rispetto alle altre nazioni invitando a leggere l'opera di Don Milani relativa alla scuola (egli ha scritto anche di altro).

a questo al, non ti so rispondere xkè non conosco l operato di don milani e non ho letto il suo libro.
il problema della scuola mi tocca in modo diciamo marginale xkè non avendo figli non posso esprimere un giudizio basato sul toccare con mano queste problematike, e sempre x sentito dire e letto sui giornali però so ke gli studenti italiani sono i più somari d europa.....questo è solo un esempio..poki giorni al tg è stato detto di uno studente universitarioke all esame di scritto ha ripetuto x ben cinque volte l errore di scrivere il verbo avere senz acca....cosa ke la dice lunga.
mi è capitato di vedere spezzoni del grande fratello e inorridire nel sentire i concorrenti non sapere quali fossero alcune capitali europee e addirittura anke qualke capoluogo di regione....italiana.
non sapere dove nacque napoleone ecc.....

Citazione :
-Retribuire meglio gli insegnanti avvicinandoli ai loro colleghi europei

vedo però ke x te la questione salariale resta una delle componenti principali
del tuo pensiero e resto dell idea ke un buon insegnante non dipende dal salario, un buon insegnante non giudica uno studente inadatto solo xkè un po più vivace, un buon insegnante va oltre l entrare in classe...mettersi alla cattedra e seguire il programma delle lezioni e poi andarsene.....

sarà il mio un pensiero certamante sbagliato.....però questo è, e questo rimane
Tornare in alto Andare in basso
hermes



Maschile Messaggi : 1033
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 53
Località : romano abusivo
Umore Umore : al vaglio

MessaggioTitolo: Re: Un testo che tutti dovrebbero leggere   Ven Mar 05, 2010 12:13 pm

ha ripetuto x ben cinque volte l errore di scrivere il verbo avere senz acca....

ha scritto il verbo havere snz'acca?
Tornare in alto Andare in basso
hermes



Maschile Messaggi : 1033
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 53
Località : romano abusivo
Umore Umore : al vaglio

MessaggioTitolo: Re: Un testo che tutti dovrebbero leggere   Ven Mar 05, 2010 12:18 pm

....ci sono anche quelli che scelgono un lavoro che non piace ma che da benessere economico.Ci son quelli che scelgono un lavoro che è meno retribuito ma è anche meno faticoso e più facile...

beati loro che scelgono, io ammetto di essere fra quelli che lo hanno fatto.
Tornare in alto Andare in basso
juliet
Stordita d.o.c.
Stordita d.o.c.
avatar

Femminile Messaggi : 2143
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 56
Località : pr. di milano
Umore Umore : felino, vulcanico

MessaggioTitolo: Re: Un testo che tutti dovrebbero leggere   Ven Mar 05, 2010 12:21 pm

her.......

sono stata spiegata? ai capito ora?






Tornare in alto Andare in basso
juliet
Stordita d.o.c.
Stordita d.o.c.
avatar

Femminile Messaggi : 2143
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 56
Località : pr. di milano
Umore Umore : felino, vulcanico

MessaggioTitolo: Re: Un testo che tutti dovrebbero leggere   Ven Mar 05, 2010 12:25 pm

her....
Citazione :

....ci sono anche quelli che scelgono un lavoro che non piace ma che da benessere economico.
appartieni a questa categoria

Citazione :
Ci son quelli che scelgono un lavoro che è meno retribuito ma è anche meno faticoso e più facile...

oppure a quest altra?

Citazione :

beati loro che scelgono, io ammetto di essere fra quelli che lo hanno fatto.
mica si è capito ve'
Tornare in alto Andare in basso
hermes



Maschile Messaggi : 1033
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 53
Località : romano abusivo
Umore Umore : al vaglio

MessaggioTitolo: Re: Un testo che tutti dovrebbero leggere   Ven Mar 05, 2010 12:34 pm

io O scelto di fare lo sbirro. è vero non si capisce tanto.
Tornare in alto Andare in basso
Mou
MM
MM
avatar

Maschile Messaggi : 981
Data d'iscrizione : 21.01.10
Età : 64
Località : San Severo (Fg)
Umore Umore : Ok.

MessaggioTitolo: Re: Un testo che tutti dovrebbero leggere   Ven Mar 05, 2010 12:38 pm

Per favore, rimettete le "h", leggendovi mi viene...l'(h)asma!!!


Mou
Tornare in alto Andare in basso
Danae
Admin
Admin
avatar

Femminile Messaggi : 2134
Data d'iscrizione : 18.01.10
Età : 58
Località : Caserta
Umore Umore : tiepido

MessaggioTitolo: Re: Un testo che tutti dovrebbero leggere   Ven Mar 05, 2010 12:51 pm

Devo farvi i miei complimenti!!
Avete reso questo post interessantissimo e molto ben articolato.
Sole trova sempre modo di avviare discorsi coinvolgenti..
Mi dispiace molto essere stata assente per un pò..mi sono persa bellissime cose ma piano piano le recupererò, vi leggerò e sarò ancora più orgogliosa di voi..

Bravi ragazzi!!


.



Chi ama per gioco se ne pentirà quando per gioco sarà amato (J.Morrison)



Si sbaglia sempre..Si sbaglia per rabbia, per amore, per gelosia..Si sbaglia per imparare.
Imparare a non ripetere mai certi sbagli. Si sbaglia per poter chiedere scusa, per poter ammettere di aver sbagliato. Si sbaglia per crescere e per maturare. Si sbaglia perchè non si è perfetti..(Bob Marley)



.






.
Tornare in alto Andare in basso
http://ilvascello.forumattivo.com
hermes



Maschile Messaggi : 1033
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 53
Località : romano abusivo
Umore Umore : al vaglio

MessaggioTitolo: Re: Un testo che tutti dovrebbero leggere   Ven Mar 05, 2010 12:54 pm

ehhhhhh mò.
Tornare in alto Andare in basso
juliet
Stordita d.o.c.
Stordita d.o.c.
avatar

Femminile Messaggi : 2143
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 56
Località : pr. di milano
Umore Umore : felino, vulcanico

MessaggioTitolo: Re: Un testo che tutti dovrebbero leggere   Ven Mar 05, 2010 1:11 pm

Citazione :
Ci son quelli che scelgono un lavoro che è meno retribuito ma è anche meno faticoso e più facile...

allora sbirro....domani mi precipito a fare domanda x diventare una sbirra....diventeremo colleghi e potremmo scannarci meglio....xkè meno stanki.
Tornare in alto Andare in basso
juliet
Stordita d.o.c.
Stordita d.o.c.
avatar

Femminile Messaggi : 2143
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 56
Località : pr. di milano
Umore Umore : felino, vulcanico

MessaggioTitolo: Re: Un testo che tutti dovrebbero leggere   Ven Mar 05, 2010 1:14 pm

Citazione :
Per favore, rimettete le "h", leggendovi mi viene...l'(h)asma!!!
hoh mou, quanto mi dispiace se ha chausa nostra ai problemi di hasma!!!!
Tornare in alto Andare in basso
hermes



Maschile Messaggi : 1033
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 53
Località : romano abusivo
Umore Umore : al vaglio

MessaggioTitolo: Re: Un testo che tutti dovrebbero leggere   Ven Mar 05, 2010 1:25 pm

e chi lo dice che ci si stanca meno?
ma facciamo la pattuglia insieme?
come la pattuglia de sica/rodriguez con la marcia indietro
messa adelante? siiiiiiiiii
Tornare in alto Andare in basso
juliet
Stordita d.o.c.
Stordita d.o.c.
avatar

Femminile Messaggi : 2143
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 56
Località : pr. di milano
Umore Umore : felino, vulcanico

MessaggioTitolo: Re: Un testo che tutti dovrebbero leggere   Ven Mar 05, 2010 1:33 pm

Citazione :
e chi lo dice che ci si stanca meno?
ma facciamo la pattuglia insieme?
come la pattuglia de sica/rodriguez con la marcia indietro
messa adelante? siiiiiiiiii
sta scritto nel post......leggere prego.
in quanto a fare pattuglia insieme.....dopo mezz ora resterebbero solo brandelli di noi.....
comunque guido io....
no conìme stanlio e ollio.
Tornare in alto Andare in basso
soleazzurro
Moderatore
Moderatore
avatar

Maschile Messaggi : 1448
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 69
Località : napoli
Umore Umore : direi non male....

MessaggioTitolo: Re: Un testo che tutti dovrebbero leggere   Ven Mar 05, 2010 3:55 pm

Rispondo in ritardo...ma correte come pazzi...

Al sono d'accordissimo con te sul fatto che i tempi erano diversi , che don Milani ha affrontato il tema partendo dall realtà in cui viveva..., ma mi sembra che i temi di base che affronta e cioè la scuola come seria preparazione alla vita, scuola aperta a tutti, scuola a tempo pieno ( anche le vacanze della sua scuola erano di pochi giorni e non sempre ) , la scuola che ti mette in grado di parlare una lingua straniera anche senza studiare le...eccezioni ( ricordo il mio prof di francese che ci tenne per settimane a coniugare il verbo " confitere"...confettare...perchè era irregolare ed...interessante...come se io andando in Francia non potessi fare a meno...di confettare...), una scuola che ti insegna la matematica ( ed oggi l'informatica ) , una scuola che ti insegna a costruire un microscopio e poi ad utilizzarlo...ecc...questa scuola credo sarebbe ancora attuale...sempre sperando che non vi sia ancora chi insegna il verbo ...confettare...

La Chiesa fu durissima con don Milani salvo poi dagli anni 90 a rivedere tale considerazione. Ebbene io sono credente e praticante e credo che migliore imprimatur alla grandezza di don Milani non vi potesse essere..., lui viveva il vangelo , lo applicava e guardava lontano.

Circa il 68 credo difficile in un forum esaurire l'argomento o trovare conclusioni condivise. Fu fenomeno troppop vasto e coinvolse tutto l'Occidente e tutte le classi sociali e le ideologie.
Io ero tra di loro e lo ero con le mie idee di credente, appartenevo ai gruppi di vita cristiana dei Gesuiti e mi piaceva confrontarmi anche con il diavolo..., le occuopazioni facevano parte di quel momento storico..., purtroppo vi furono degenerazioni non accettabbili , i Nap , ad esempio a Napoli...e vi furono violenze delle estreme destre...., ma furono comunque minoranze che il movimento ( quello serio ) riuscì ad isolare.

Non mi dispiace di non aver letto Marcuse...non posso farci niente...non lo ho mai digerito...ma se ti fa piacere..( )...posso dirti di aver letto e riletto ....il libretto rosso di cui posseggo e conservo gelosamente una copia originale...


Ultima modifica di soleazzurro il Ven Mar 05, 2010 10:39 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
algiuga

avatar

Maschile Messaggi : 2566
Data d'iscrizione : 23.01.10
Età : 66
Località : Minturno
Umore Umore : gentile

MessaggioTitolo: Re: Un testo che tutti dovrebbero leggere   Ven Mar 05, 2010 5:21 pm

Graze Sole....ti capisco e mi capisci.!
Tornare in alto Andare in basso
algiuga

avatar

Maschile Messaggi : 2566
Data d'iscrizione : 23.01.10
Età : 66
Località : Minturno
Umore Umore : gentile

MessaggioTitolo: Re: Un testo che tutti dovrebbero leggere   Ven Mar 05, 2010 5:36 pm

Jul ,Io ho capito...e tu?
Va bè scherzo lo so che anche tu hai capito.


Veramente da noi sudici si dovrebbe dire "capisc a mme !" ma te l'ho tradotto.
Tornare in alto Andare in basso
juliet
Stordita d.o.c.
Stordita d.o.c.
avatar

Femminile Messaggi : 2143
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 56
Località : pr. di milano
Umore Umore : felino, vulcanico

MessaggioTitolo: Re: Un testo che tutti dovrebbero leggere   Sab Mar 06, 2010 12:33 am

Citazione :
sudici

ehm....qui da me vuol dire ke non andate d accordo con acqua e sapone al,
non credi sia meglio dire sudisti?
Citazione :

Veramente da noi sudici si dovrebbe dire "capisc a mme !" ma te l'ho tradotto.
grasssie della gentilezza

Tornare in alto Andare in basso
algiuga

avatar

Maschile Messaggi : 2566
Data d'iscrizione : 23.01.10
Età : 66
Località : Minturno
Umore Umore : gentile

MessaggioTitolo: Re: Un testo che tutti dovrebbero leggere   Sab Mar 06, 2010 7:59 pm

Citazione :
non credi sia meglio dire sudisti?
Citazione:

Veramente da noi sudici si dovrebbe dire "capisc a mme !" ma te l'ho tradotto.


grasssie della gentilezza


Grassie a Te Jul.
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Un testo che tutti dovrebbero leggere   

Tornare in alto Andare in basso
 
Un testo che tutti dovrebbero leggere
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» testo inglese
» A Natale siamo tutti più buoni?
» Un caro saluto a voi tutti
» Io,( tutti)....e l'ego!
» Problemi a fare sesso? Non per tutti...

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Il vascello verde ramarro di Pigiama Party :: Ho cercato riposo da per tutto, e l'ho trovato solo in un cantuccio con un piccolo libro (S.F.di S.)-
Andare verso: