Il vascello verde ramarro di Pigiama Party

Benvenuto a casa nostra! Questo forum è un luogo
dove si respira aria di amicizia, di sensibilità, di ironia, di cultura .
Se pensi sia il luogo giusto per te, iscriviti e sarai un
nostro nuovo amico..



Il vascello verde ramarro di Pigiama Party


 
IndiceCalendarioFAQCercaGruppiRegistratiAccedi

Condividere | 
 

 le belle poesie classiche e moderne che amiamo

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
soleazzurro
Moderatore
Moderatore
avatar

Maschile Messaggi : 1448
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 69
Località : napoli
Umore Umore : direi non male....

MessaggioTitolo: le belle poesie classiche e moderne che amiamo   Ven Gen 22, 2010 12:25 pm

Simile a un dio mi sembra quell'uomo
che siede davanti a te, e da vicino
ti ascolta mentre tu parli
con dolcezza
e con incanto sorridi. E questo
fa sobbalzare il mio cuore nel petto.
Se appena ti vedo, sùbito non posso
più parlare:
la lingua si spezza: un fuoco
leggero sotto la pelle mi corre:
nulla vedo con gli occhi e le orecchie
mi rombano:
un sudore freddo mi pervade: un tremore
tutta mi scuote: sono più verde
dell'erba; e poco lontana mi sento
dall'essere morta.
Ma tutto si può sopportare...
Tornare in alto Andare in basso
juliet
Stordita d.o.c.
Stordita d.o.c.
avatar

Femminile Messaggi : 2143
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 56
Località : pr. di milano
Umore Umore : felino, vulcanico

MessaggioTitolo: Re: le belle poesie classiche e moderne che amiamo   Sab Gen 23, 2010 1:57 am

bella, descrive in modo molto kiaro lo sfruguglìo ke si prova quando si è innamorati....
ah, l amour..
Tornare in alto Andare in basso
Danae
Admin
Admin
avatar

Femminile Messaggi : 2134
Data d'iscrizione : 18.01.10
Età : 57
Località : Caserta
Umore Umore : tiepido

MessaggioTitolo: Re: le belle poesie classiche e moderne che amiamo   Sab Gen 23, 2010 2:31 am

Ma di chi è??


.



Chi ama per gioco se ne pentirà quando per gioco sarà amato (J.Morrison)



Si sbaglia sempre..Si sbaglia per rabbia, per amore, per gelosia..Si sbaglia per imparare.
Imparare a non ripetere mai certi sbagli. Si sbaglia per poter chiedere scusa, per poter ammettere di aver sbagliato. Si sbaglia per crescere e per maturare. Si sbaglia perchè non si è perfetti..(Bob Marley)



.






.
Tornare in alto Andare in basso
http://ilvascello.forumattivo.com
soleazzurro
Moderatore
Moderatore
avatar

Maschile Messaggi : 1448
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 69
Località : napoli
Umore Umore : direi non male....

MessaggioTitolo: Re: le belle poesie classiche e moderne che amiamo   Sab Gen 23, 2010 10:42 am

la poesia è della divina Saffo.
Tornare in alto Andare in basso
Danae
Admin
Admin
avatar

Femminile Messaggi : 2134
Data d'iscrizione : 18.01.10
Età : 57
Località : Caserta
Umore Umore : tiepido

MessaggioTitolo: Re: le belle poesie classiche e moderne che amiamo   Sab Gen 23, 2010 12:18 pm

Ah..della mia..."amica" ???? Laughing
Scherzi a parte l'avevo riconosciuta...ricordo che quando la lessi la prima volta superficialmente mi pareva scritta da una donna gelosa del suo uomo..solo dopo una rilettura più attenta capii che invece era scritta da una donna che provava gelosia per la donna che amava avvicinata da un uomo molto bello.

Volevo solo stuzzicarti, con la domanda...per ricordarti che l'autore è dovuto.. Like a Star @ heaven


.



Chi ama per gioco se ne pentirà quando per gioco sarà amato (J.Morrison)



Si sbaglia sempre..Si sbaglia per rabbia, per amore, per gelosia..Si sbaglia per imparare.
Imparare a non ripetere mai certi sbagli. Si sbaglia per poter chiedere scusa, per poter ammettere di aver sbagliato. Si sbaglia per crescere e per maturare. Si sbaglia perchè non si è perfetti..(Bob Marley)



.






.
Tornare in alto Andare in basso
http://ilvascello.forumattivo.com
soleazzurro
Moderatore
Moderatore
avatar

Maschile Messaggi : 1448
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 69
Località : napoli
Umore Umore : direi non male....

MessaggioTitolo: Re: le belle poesie classiche e moderne che amiamo   Sab Gen 23, 2010 3:28 pm

Tornare in alto Andare in basso
soleazzurro
Moderatore
Moderatore
avatar

Maschile Messaggi : 1448
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 69
Località : napoli
Umore Umore : direi non male....

MessaggioTitolo: Re: le belle poesie classiche e moderne che amiamo   Sab Gen 23, 2010 3:44 pm

Saffo fu la prima in assoluto a creare un forum letterario...certo non c'era internet ma cambia poco.

La divina poetessa creò il TIASO , sarebbe come il nostro vascello verde ramarro più o meno.

Nel Tiaso venivano ammesse solo donne. Saffo chiamava il Tiaso " casa delle muse "

Che Saffo fosse brutta e piccola è solo una leggenda messa in giro dal solito invidioso ...fuoriuscito dal forum..., che amasse solo le donne era altrettanto falso, saffo amava la bellezza in ogni forma e genere.

Ed amava ( Amava con la A maiuscola , e che amasse anche fisicamente era un dettaglio di poco conto e di certa naturalità ) tutte le ragazze ammesse al forum ed ogni volta che una di esse usciva dal forum ( vivevano tutte insieme ma non era un harem...come poetastri invidiosi estranei al forum...andavano dicendo... ) doveva uscirne per andare sposa, si celebrava un bel party e la divina componeva una poesia per la ragazza che andava sposa

Delle fanciulle si conoscono i nomi di Archeanassa, Arignota, Attis, Dica, Eirana, Girinno, Megara, Mica, Telesippa, che erano definite le sue compagne; di altre, sue allieve si conoscono i nomi di Anattoria da Mileto, Gongila da Colofone, Eunica da Salamina.

Tiaso era una vera e propria scuola, l'istruzione impartita omprendeva la pratica di lavori femminili, l’apprendimento della buona educazione, della musica ed un’iniziazione alla sessualità ( oggi farebbe scandalo...ma allora era persone che amavano la vita ed i piaceri della vita ed ancora non erano arrivati le foglie che coprivano le nudità di uomini o donne con l'ipocrisia che uomini ...da poco imposero ai grandi artisti );

le fanciulle si dedicavano a cantare, danzare, vestirsi e muoversi con eleganza e grazia, cospargersi di unguento, intrecciare e cingersi corone, partecipare a feste e riti.

Fr.81.4-7 Voigt:
E tu, Dica, avvolgi attorno alle chiome
amabili ghirlande d’aneto, intrecciandole
con le tue piccole dita: sono fiori belli!
Le Grazie beate ti vedranno con occhi
ancora più dolci: distolgono lo sguardo
da chi non porta ghirlande.
trad. G.Guidorizzi


La grazia e la raffinatezza costituiscono dunque uno stile di vita e sono i concetti dominanti dell’educazione saffica e, in particolar modo, la grazia era la caratteristica indispensabile per una bella donna che desiderasse sposarsi.

Al tema della grazia si collegano elenchi di vesti preziose e profumi, come nel frammento 39 Voigt:
Avvolgeva i suoi piedi
una scarpina ricamata,
lavoro bello di Lidia.

Fr.101 Voigt:
Collane, porpora, profumi
che Mnasi t’inviò da Focea,
doni preziosi
trad. G. Guidorizzi


Tuttavia tutte queste occupazioni erano assai diverse da quelle che avrebbero svolto in qualità di mogli e di madri, che avevano invece la funzione di custodire l’oikos e di organizzare le attività domestiche.

Saffo non preparava le ragazze alla vita matrimoniale, ma insegnava loro a essere eleganti, aggraziate e seducenti in modo che dallo stato selvaggio dell’adolescenza, proprio di Artemide, dea che proteggeva le vergini, esse passassero a quello di donne ispiratrici d’amore, sviluppando la sensualità e la sessualità, secondo il modello di Afrodite, dea della bellezza e dell’amore.

Attis, una delle tre compagne più care a Saffo, prima di entrare nel tiaso, era una ragazza molto giovane e senza grazia, ancora acerba e non raffinata dall’insegnamento della poetessa, come emerge nel fr.49 Voigt:

Ero innamorata di te, un tempo, Attis

una fanciulla piccola sembravi, e acerba
trad. F. Sisti

Il brano postato da me , è secondo me e non solo , uno dei più belli dei pochi frammenti che ci sono restati ( purtroppo ).

La poetessa guarda con occhi di invidia il principe azzurro che sposerà una sua ragazza e lo paragona ad un Dio .

la poesia è da leggere e rileggere si trovano sempre spunti nuovi....e tutto nacque con un forum....

saffo è una delle mie poetesse preferite e mi paice ribadire che dello stile di Saffo ho ritrovato , con piacere, echi profondi nel poetare di una nostra amica comune.
Ps - OIKOS è il focolare domestico
Tornare in alto Andare in basso
maga

avatar

Femminile Messaggi : 306
Data d'iscrizione : 20.01.10
Età : 52
Località : milano
Umore Umore : variabile

MessaggioTitolo: Re: le belle poesie classiche e moderne che amiamo   Sab Gen 23, 2010 6:06 pm










I ragazzi che si amano
I ragazzi che si amano si baciano in piedi
Contro le porte della notte
E i passanti che passano li segnano a dito
Ma i ragazzi che si amano
Non ci sono per nessuno
Ed è la loro ombra soltanto
Che trema nella notte
Stimolando la rabbia dei passanti
La loro rabbia il loro disprezzo le risa la loro invidia
I ragazzi che si amano non ci sono per nessuno
Essi sono altrove molto più lontano della notte
Molto più in alto del giorno
Nell’abbagliante splendore del loro primo amore
Jacques Prévert




Tornare in alto Andare in basso
Danae
Admin
Admin
avatar

Femminile Messaggi : 2134
Data d'iscrizione : 18.01.10
Età : 57
Località : Caserta
Umore Umore : tiepido

MessaggioTitolo: Re: le belle poesie classiche e moderne che amiamo   Sab Gen 23, 2010 6:08 pm

Magico Prevert....che bello, maga!! questa poesia è bellissima, oltre alla classica sua : "Questo amore" è quella che preferisco di più..
Visto che bello arricchire le poesie con i divisori??? Very Happy


.



Chi ama per gioco se ne pentirà quando per gioco sarà amato (J.Morrison)



Si sbaglia sempre..Si sbaglia per rabbia, per amore, per gelosia..Si sbaglia per imparare.
Imparare a non ripetere mai certi sbagli. Si sbaglia per poter chiedere scusa, per poter ammettere di aver sbagliato. Si sbaglia per crescere e per maturare. Si sbaglia perchè non si è perfetti..(Bob Marley)



.






.
Tornare in alto Andare in basso
http://ilvascello.forumattivo.com
Remigio

avatar

Maschile Messaggi : 503
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 80
Località : Torino
Umore Umore : mutevole

MessaggioTitolo: Re: le belle poesie classiche e moderne che amiamo   Lun Gen 25, 2010 9:23 am

Questa è una poesia o un pensiero o una lettera...non saprei ma mi piace molto e la dedico alla persona che amo

Non perdere mai la speranza nell'inseguire i tuoi sogni,
perchè c'è un'unica creatura che può fermarti,
e quella sei tu.
Non smettere mai di credere in te stessa e nei tuoi sogni.
Non smettere mai di cercare,
tu realizzerai sempre ogni cosa desiderata.

L'unico responsabile del tuo successo
o del tuo fallimento sei tu,ricordalo..
ogni pensiero o idea pronunciata a voce alta viaggia nel vento,
la voce corre nell'aria,cambiandone il corso.
Se sei brava da udire abbastanza
tu potrai ascoltare l'eco di saggezza
e conoscenze lontane nel tempo e nello spazio.
Tutto il sapere del mondo è a disposizione di chiunque sia disposto
a credere e a voler ascoltare.
La libertà è una scelta che soltanto tu puoi fare:
tu sei legata soltanto dalle catene delle tue paure.
Non è mai una vera tragedia provare a fallire,
perchè prima o poi si impara,la tragedia è
non provarci nemmeno per paura di fallire.
Mentre noi possiamo orientare
le nostre mosse verso un obiettivo comune,
ognuno di noi deve trovare la sua strada,
perchè le risposte non possono essere trovate
seguendo le orme di un'altra persona..
Se tu puoi compiere grandi cose quando gli altri credono in te,
immagina ciò che puoi raggiungere
quando sei tu a credere in te stessa.

Peter O'Connor,da"Ali sull'oceano"
Tornare in alto Andare in basso
algiuga

avatar

Maschile Messaggi : 2566
Data d'iscrizione : 23.01.10
Età : 66
Località : Minturno
Umore Umore : gentile

MessaggioTitolo: Re: le belle poesie classiche e moderne che amiamo   Lun Gen 25, 2010 10:43 am

Citazione :
Mentre noi possiamo orientare
le nostre mosse verso un obiettivo comune,
ognuno di noi deve trovare la sua strada,
perchè le risposte non possono essere trovate
seguendo le orme di un'altra persona..

Molto interessante : l'esortazione alla amata ad essere sè stessa è una splendida dichiarazione d'amore.Le risposte non possono essere trovate seguendo le orme di un'altra persona ma alternandosel seguire e nel guidare.
Tornare in alto Andare in basso
Danae
Admin
Admin
avatar

Femminile Messaggi : 2134
Data d'iscrizione : 18.01.10
Età : 57
Località : Caserta
Umore Umore : tiepido

MessaggioTitolo: Shakespeare   Mer Gen 27, 2010 3:50 pm

[b]
Non e' amore quell'amore che muta

quando scopre mutamenti...

Non sara’ al matrimonio di animi costanti

io ponga impedimenti: non e’ amore quell’amore

che muta quando scopre mutamenti

o tende a ritirarsi se l’altro si ritira.

Oh no, esso e’ un faro per sempre fisso

Che guarda alle tempeste

E mai e’ scosso;

e’ la stella polare per ogni nave errante,

e il suo valore resta ignoto,

anche se l'altezza ne sia presa.

L’amore non e’ lo zimbello del tempo,

anche se rosee labbra e guance

cadono nel compasso

della sua falce ricurva;

l’amore non muta

con le sue brevi ore e settimane,

ma resiste fino all’orlo del Giudizio.

Se questo e’ errore e mi sia provato,

io non ho mai scritto,

e nessuno ha mai amato.

(Shakespeare – sonetto 116)








Troppe volte si parla di Amore solo per riempire vuoti o la bocca....Amori che cambiano appena ci sono diffcioltà, appena ci sono gonne o pantoloni nelle vicinanze, appena si pensa che si può vivere altre emozioni fuori dal contesto chiamato superficialmnete amore
Bello questo pensiero di Shakespeare..lo condivido moltissimo.


.



Chi ama per gioco se ne pentirà quando per gioco sarà amato (J.Morrison)



Si sbaglia sempre..Si sbaglia per rabbia, per amore, per gelosia..Si sbaglia per imparare.
Imparare a non ripetere mai certi sbagli. Si sbaglia per poter chiedere scusa, per poter ammettere di aver sbagliato. Si sbaglia per crescere e per maturare. Si sbaglia perchè non si è perfetti..(Bob Marley)



.






.
Tornare in alto Andare in basso
http://ilvascello.forumattivo.com
Remigio

avatar

Maschile Messaggi : 503
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 80
Località : Torino
Umore Umore : mutevole

MessaggioTitolo: Re: le belle poesie classiche e moderne che amiamo   Mer Gen 27, 2010 4:54 pm


Hymne à la Beauté



Viens-tu du ciel profond ou sors-tu de l’abîme,

Ô Beauté ? ton regard, infernal et divin,

Verse confusément le bienfait et le crime,

Et l’on peut pour cela te comparer au vin



Tu contiens dans ton œil le couchant et l’aurore ;

Tu répands des parfums comme un soir orageux ;

Tes baisers sont un philtre et ta bouche une amphore

Qui font le héros lâche et l’enfant courageux.





Sors-tu du gouffre noir ou descends-tu des astres ?

Le Destin charmé suit tes jupons comme un chien ;

Tu sèmes au hasard la joie et les désastres,

Et tu gouvernes tout et ne réponds de rien.



Tu marches sur des morts, Beauté, dont tu te moques ;

De tes bijoux l’Horreur n’est pas le moins charmant,

Et le Meurtre, parmi tes plus chères breloques,

Sur ton ventre orgueilleux danse amoureusement.





L’éphémère ébloui vole vers toi, chandelle,

Crépite, flambe et dit : Bénissons ce flambeau !

L’amoureux pantelant incliné sur sa belle

A l’air d’un moribond caressant son tombeau.



Que tu viennes du ciel ou de l’enfer, qu’importe,

Ô Beauté ! monstre énorme, effrayant, ingénu !

Si ton œil, ton souris, ton pied, m’ouvrent la porte

D’un Infini que j’aime et n’ai jamais connu ?





De Satan ou de Dieu, qu’importe ? Ange ou Sirène,

Qu’importe, si tu rends,-fée aux yeux de velours,

Rythme, parfum, lueur, ô mon unique reine !-

L’univers moins hideux et les instants moins lourds ?





Charles Baudelaire

Inno alla Bellezza



Vieni, o Bellezza, dal profondo cielo

O sbuchi dall’abisso? Infernale e divino

Versa insieme, confusi, la carità e il delitto

Il tuo sguardo: assomigli, in questo al vino.



Racchiudi nei tuoi occhi alba e tramonto. Esali

profumi come un temporale a sera.

Sono un filtro i tuoi baci, la tua bocca un’ampolla

che fan vile l’eroe e il fanciullo ardito.






Esci dal gorgo nero o discendi dagli astri?

Il Destino, innamorato, ti segue come un cane;

sémini capricciosa felicità e disastri,

disponi di tutto, non rispondi di niente.




Cammini, bellezza, su morti, e ne sorridi;

fra i tuoi gioielli l’Orrore non è il meno attraente

e, in mezzo ai tuoi gingilli preferiti, lAssassinio

danza amorosamente sul tuo ventre orgoglioso.






Abbagliata l’effimera s’abbatte in te candela

E crepita bruciando e la tua fiamma benedice.

Così, chino fremente sul tuo amore, chi ama

Sembra un moribondo che accarezza la sua tomba.



Che importa che tu venga dall’inferno o dal cielo,

o mostro enorme, ingenuo, spaventoso!

Se grazie al tuo sorriso, al tuo sguardo, al tuo piede

Penetro un Infinito che ignoravo e che adoro?



Che importa se da Satana o da Dio? Se Sirena

O Angelo, che importa? Se si fanno per te

-fata occhi-di-velluto, ritmo, luce, profumo, mia regina-

meno orrendo l’universo, meno grevi gli istanti.





(traduzione di Giovanni Raboni)
Tornare in alto Andare in basso
soleazzurro
Moderatore
Moderatore
avatar

Maschile Messaggi : 1448
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 69
Località : napoli
Umore Umore : direi non male....

MessaggioTitolo: Re: le belle poesie classiche e moderne che amiamo   Mer Gen 27, 2010 5:04 pm

Un bel frammento di un grande poeta classico - Alceo


Sulla sua tomba un grappolo nutrito
non ha quel vecchio, ma soltanto un rovo
ed un pero selvatico che stringe
le labbra dei viandanti e inaridisce
la gola per la sete. Tuttavia,
se qualcuno si reca alla sua tomba,
preghi per Ipponatte perché dorma
e perché sia gentile finalmente.
Tornare in alto Andare in basso
Remigio

avatar

Maschile Messaggi : 503
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 80
Località : Torino
Umore Umore : mutevole

MessaggioTitolo: Re: le belle poesie classiche e moderne che amiamo   Mer Gen 27, 2010 5:28 pm


Deseo

Desiderio

Solo tu corazòn caliente

y nada màs.



Mi paraìso un campo

sin ruiseñor

ni liras,

con un rìo discreto

y una fuentecilla.



Sin la espuela del viento

sobre la fronda,

ni la estrella que quiere

ser hoja.



Una enorme luz

que fuera

luciérnaga

de otra,

en un campo de

miradas rotas.



Un reposo claro

y allì nuestros besos,

lunares sonoros

del eco,

se abrirìan muy lejos.



Y tu corazòn calliente,

nada màs.


Solo il tuo cuore appassionato

e niente più



Il mio paradiso un campo

senza usignolo

né lire,

con un lento corso d’acqua

e una piccola sorgente.



Senza il fruscio del vento

tra i rami,

né la stella che desidera

esser foglia



Una immensa luce

che fosse

lucciola

di un’altra,

in un campo

di sguardi evanescenti.



Una limpida quiete

E i nostri baci là

-sonori vezzi

dell’eco-

si schiuderebbero assai lontano.



Il tuo cuore appassionato

e niente più
Tornare in alto Andare in basso
Remigio

avatar

Maschile Messaggi : 503
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 80
Località : Torino
Umore Umore : mutevole

MessaggioTitolo: Re: le belle poesie classiche e moderne che amiamo   Mer Gen 27, 2010 5:34 pm

Ops! Scusate
La poesia "Deseo" è di Federico Garcia Lorca.
Tornare in alto Andare in basso
algiuga

avatar

Maschile Messaggi : 2566
Data d'iscrizione : 23.01.10
Età : 66
Località : Minturno
Umore Umore : gentile

MessaggioTitolo: Una stupenda poesia d'amore di Alda Merini   Mer Gen 27, 2010 7:00 pm





Sono folle di te amore
che vieni a rintracciare
nei miei trascorsi
questi giocattoli
rotti delle mie parole

Ti faccio dono di tutto
se vuoi
tanto io sono solo
una fanciulla piena
di poesia
e coperta di lacrime
salate

Io vglio solo
addormentarmi
sulla ripa del cielo stellato
e diventare un dolce vento
di canti d'amore per te



"Alla tua salute,
Amore mio"

Alda Merini
Tornare in alto Andare in basso
maga

avatar

Femminile Messaggi : 306
Data d'iscrizione : 20.01.10
Età : 52
Località : milano
Umore Umore : variabile

MessaggioTitolo: Re: le belle poesie classiche e moderne che amiamo   Mer Gen 27, 2010 10:33 pm

Senza di te

Il mio cuscino mi guarda di notte con durezza
come una pietra tombale;
non avevo mai immaginato che tanto amaro fosse essere solo
e non essere adagiato nei tuoi capelli.
Giaccio da solo nella casa silenziosa,
la lampada è spenta, e stendo pian piano,
le mie mani per afferrare le tue,
e lentamente spingo la mia fervente bocca verso di te
e bacio me fino a stancarmi e ferirmi
e all'improvviso son sveglio,
e intorno a me la fredda notte tace,
luccica nella finestra una limpida stella,
o tu dove sono i tuoi capelli biondi,
dov'è la tua dolce bocca?
Ora bevo in ogni piacere la sofferenza e veleno in ogni vino;
mai avrei immaginato che fosse tanto amaro
esser solo esser solo e senza di te!


Hermann Hesse
Tornare in alto Andare in basso
soleazzurro
Moderatore
Moderatore
avatar

Maschile Messaggi : 1448
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 69
Località : napoli
Umore Umore : direi non male....

MessaggioTitolo: Re: le belle poesie classiche e moderne che amiamo   Ven Gen 29, 2010 3:52 pm

Il più bello dei mari (1941)

Il più bello dei mari
è quello che non navigammo.
Il piu' bello dei nostri figli
non è ancora cresciuto.
I più belli dei nostri giorni
non li abbiamo ancora vissuti.
E quello
che vorrei dirti di più bello
non te l'ho ancora detto
NAZIM HIKMET


Ultima modifica di soleazzurro il Ven Gen 29, 2010 5:34 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
algiuga

avatar

Maschile Messaggi : 2566
Data d'iscrizione : 23.01.10
Età : 66
Località : Minturno
Umore Umore : gentile

MessaggioTitolo: Re: le belle poesie classiche e moderne che amiamo   Ven Gen 29, 2010 5:32 pm

Una immensa eterna promessa d'amore ,di donare amore. Smile
Tornare in alto Andare in basso
maga

avatar

Femminile Messaggi : 306
Data d'iscrizione : 20.01.10
Età : 52
Località : milano
Umore Umore : variabile

MessaggioTitolo: Re: le belle poesie classiche e moderne che amiamo   Ven Gen 29, 2010 6:43 pm







Lentamente muore

Lentamente muore chi diventa schiavo dell'abitudine, ripetendo ogni
giorno gli stessi percorsi,
chi non cambia la marcia,
chi non rischia e cambia colore dei vestiti,
chi non parla a chi non conosce.

Muore lentamente chi evita una passione,
chi preferisce il nero su bianco
e i puntini sulle "i" piuttosto che un insieme di emozioni,
proprio quelle che fanno brillare gli occhi, quelle che
fanno di uno sbadiglio un sorriso, quelle che fanno battere il cuore
davanti all'errore e ai sentimenti.

Lentamente muore chi non capovolge il tavolo,
chi e' infelice sul lavoro,
chi non rischia la certezza per l'incertezza per inseguire un sogno,
chi non si permette almeno una volta nella vita di fuggire ai
consigli sensati.

Lentamente muore chi non viaggia,
chi non legge,
chi non ascolta musica, chi non trova grazia in se stesso.

Muore lentamente chi distrugge l'amor proprio, chi non si lascia
aiutare; chi passa i giorni a lamentarsi della propria sfortuna o
della pioggia incessante.

Lentamente muore chi abbandona un progetto prima di iniziarlo,
chi non fa domande sugli argomenti che non conosce, chi non
risponde quando gli chiedono qualcosa che conosce.

Evitiamo la morte a piccole dosi, ricordando sempre che essere
vivo richiede uno sforzo di gran lunga maggiore del semplice fatto
di respirare.

Soltanto l'ardente pazienza porterà al raggiungimento di una
splendida felicita'.



Pablo Neruda
Tornare in alto Andare in basso
camilla



Femminile Messaggi : 7
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 61
Località : Napoli
Umore Umore : variabile

MessaggioTitolo: Re: le belle poesie classiche e moderne che amiamo   Ven Gen 29, 2010 7:44 pm

Neruda ed Hikmet sono tra i miei poeti preferiti.
Tornare in alto Andare in basso
maga

avatar

Femminile Messaggi : 306
Data d'iscrizione : 20.01.10
Età : 52
Località : milano
Umore Umore : variabile

MessaggioTitolo: Re: le belle poesie classiche e moderne che amiamo   Ven Gen 29, 2010 9:56 pm

Un omaggio a Camilla....

Benvenuta, donna mia, benvenuta
!

Benvenuta, donna mia, benvenuta!
certo sei stanca
come potrò lavarti i piedi
non ho acqua di rose né catino d’argento
certo avrai sete
non ho una bevanda fresca da offrirti
certo avrai fame
e io non posso apparecchiare
una tavola con lino candido
la mia stanza è povera e prigioniera
come il nostro paese.
Benvenuta, donna mia, benvenuta!
hai posato il piede nella mia cella
e il cemento è divenuto prato
hai riso
e rose hanno fiorito le sbarre
hai pianto
e perle son rotolate sulle mie palme
ricca come il mio cuore
cara come la libertà
è adesso questa prigione.
Benvenuta, donna mia, benvenuta!

Nazim Hikmet
Tornare in alto Andare in basso
soleazzurro
Moderatore
Moderatore
avatar

Maschile Messaggi : 1448
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 69
Località : napoli
Umore Umore : direi non male....

MessaggioTitolo: Re: le belle poesie classiche e moderne che amiamo   Dom Gen 31, 2010 11:04 am

Dino Campana per Sibilla Aleramo

In un momento
Sono sfiorite le rose
I petali caduti
Perché io non potevo dimenticare le rose
Le cercavamo insieme
Abbiamo trovato delle rose
Erano le sue rose erano le mie rose
Questo viaggio chiamavamo amore
Col nostro sangue e colle nostre lagrime facevamo le rose
Che brillavano un momento al sole del mattino
Le abbiamo sfiorite sotto il sole tra i rovi
Le rose che non erano le nostre rose
Le mie rose le sue rose

P.S. E così dimenticammo le rose.




Tornare in alto Andare in basso
aldo

avatar

Maschile Messaggi : 948
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 55
Località : monza e brianza
Umore Umore : disteso

MessaggioTitolo: Re: le belle poesie classiche e moderne che amiamo   Dom Gen 31, 2010 12:00 pm

non amo particolarmente il gabriele,ma questa mi fa impazzire!

La pioggia nel pineto

Taci. Su le soglie
del bosco non odo
parole che dici
umane; ma odo
parole più nuove
che parlano gocciole e foglie
lontane.
Ascolta. Piove
dalle nuvole sparse.
Piove su le tamerici
salmastre ed arse,
piove sui pini
scagliosi ed irti,
piove sui mirti
divini,
su le ginestre fulgenti
di fiori accolti,
sui ginestri folti
di coccole aulenti,
piove sui nostri volti
silvani,
piove sulle nostre mani
ignude,
sui nostri vestimenti
leggieri,
su i freschi pensieri
che l'anima schiude
novella,
su la favola bella
che ieri
l'illuse, che oggi m'illude,
o Ermione
Odi? La pioggia cade
su la solitaria
verdura
con un crepitio che dura
e varia nell'aria
secondo le fronde
più rade, men rade.
Ascolta. Risponde
al pianto il canto
delle cicale
che il pianto australe
non impaura,
nè il ciel cinerino.
E il pino
ha un suono, e il mirto
altro suono, e il ginepro
altro ancora, stromenti
diversi
sotto innumerevoli dita.
E immersi
noi siam nello spirto
silvestre,
d'arborea vita viventi;
e il tuo volto ebro
è molle di pioggia
come un foglia,
e le tue chiome
auliscono come
le chiare ginestre,
o creatura terrestre
che hai nome
Ermione.
Ascolta, ascolta. L'accordo
delle aeree cicale
a poco a poco
più sordo
si fa sotto il pianto
che cresce;
ma un canto vi si mesce
più roco
che di laggiù sale,
dall'umida ombra remota.
più sordo e più fioco
s'allenta, si spegne.
Sola una nota
ancora trema, si spegne,
risorge, treme, si spegne.
Non s'ode voce del mare.
Or s'ode su tutta la fronda
crosciare
l'argentea pioggia
che monda,
il croscio che varia
secondo la fronda
più folta, men folta.
Ascolta.
La figlia dell'aria
è muta; ma la figlia
del limo lontane,
la rana,
canta nell'ombra più fonda,
chi sa dove, chi sa dove!
E piove su le tue ciglia,
Ermione.
Piove su le tue ciglia nere
sì che par tu pianga
ma di piacere; non bianca
ma quasi fatta virente,
par da scorza tu esca.
E tutta la vita è in noi fresca
aulente,
il cuor nel petto è come pesca
intatta,
tra le palpebre gli occhi
son come polle tra l'erbe,
i denti negli alveoli
son come mandorle acerbe.
E andiam di fratta in fratta,
or congiunti or disciolti
(e il verde vigor rude
ci allaccia i malleoli
c'intrica i ginocchi)
chi sa dove, chi sa dove!
E piove su i nostri volti
silvani,
piove sulle nostre mani
ignude,
sui nostri vestimenti
leggieri,
su i freschi pensieri
che l'anima schiude
novella,
su la favola bella
che ieri
m'illuse, che oggi t'illude,
o Ermione.



Tornare in alto Andare in basso
soleazzurro
Moderatore
Moderatore
avatar

Maschile Messaggi : 1448
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 69
Località : napoli
Umore Umore : direi non male....

MessaggioTitolo: dlce sentire - pensieri di paulo Coelho   Mar Feb 16, 2010 4:05 pm

Tornare in alto Andare in basso
soleazzurro
Moderatore
Moderatore
avatar

Maschile Messaggi : 1448
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 69
Località : napoli
Umore Umore : direi non male....

MessaggioTitolo: Re: le belle poesie classiche e moderne che amiamo   Mar Mar 02, 2010 9:24 pm

IL TUO SORRISO

Toglimi il pane, se vuoi,
toglimi l'aria, ma
non togliermi il tuo sorriso.

Non togliermi la rosa,
la lancia che sgrani,
l'acqua che d'improvviso
scoppia nella tua gioia,
la repentina onda
d'argento che ti nasce.

Dura è la mia lotta e torno
con gli occhi stanchi,
a volte, d'aver visto
la terra che non cambia,
ma entrando il tuo sorriso
sale al cielo cercandomi
ed apre per me tutte
le porte della vita.

Amor mio, nell'ora
più oscura sgrana
il tuo sorriso, e se d'improvviso
vedi che il mio sangue macchia
le pietre della strada,
ridi, perché il tuo riso
sarà per le mie mani
come una spada fresca.

Vicino al mare, d'autunno,
il tuo riso deve innalzare
la sua cascata di spuma,
e in primavera, amore,
voglio il tuo riso come
il fiore che attendevo,
il fiore azzurro, la rosa
della mia patria sonora.

Riditela della notte,
del giorno, della luna,
riditela delle strade
contorte dell'isola,
riditela di questo rozzo
ragazzo che ti ama,
ma quando apro gli occhi
e quando li richiudo,
quando i miei passi vanno,
quando tornano i miei passi,
negami il pane, l'aria,
la luce, la primavera,
ma il tuo sorriso mai,
perché io ne morrei.


Pablo Neruda
Tornare in alto Andare in basso
algiuga

avatar

Maschile Messaggi : 2566
Data d'iscrizione : 23.01.10
Età : 66
Località : Minturno
Umore Umore : gentile

MessaggioTitolo: Re: le belle poesie classiche e moderne che amiamo   Mar Mar 02, 2010 9:38 pm

Citazione :
negami il pane, l'aria,
la luce, la primavera,
ma il tuo sorriso mai,



Neruda è uno dei grandissimi poeti dell'amore
Tornare in alto Andare in basso
soleazzurro
Moderatore
Moderatore
avatar

Maschile Messaggi : 1448
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 69
Località : napoli
Umore Umore : direi non male....

MessaggioTitolo: Re: le belle poesie classiche e moderne che amiamo   Ven Mar 05, 2010 3:10 pm

Una bella poesia di Nelson mandela

La nostra paura più profonda
non è di essere inadeguati.
La nostra paura più profonda,
è di essere potenti oltre ogni limite.
E' la nostra luce, non la nostra ombra,
a spaventarci di più.
Ci domandiamo: " Chi sono io per essere brillante, pieno di talento, favoloso? "
In realtà chi sei tu per NON esserlo?
Siamo figli di Dio.
Il nostro giocare in piccolo,
non serve al mondo.
Non c'è nulla di illuminato
nello sminuire se stessi cosicchè gli altri
non si sentano insicuri intorno a noi.
Siamo tutti nati per risplendere,
come fanno i bambini.
Siamo nati per rendere manifesta
la gloria di Dio che è dentro di noi.
Non solo in alcuni di noi:
è in ognuno di noi.
E quando permettiamo alla nostra luce
di risplendere, inconsapevolmente diamo
agli altri la possibilità di fare lo stesso.
E quando ci liberiamo dalle nostre paure,
la nostra presenza
automaticamente libera gli altri.
Tornare in alto Andare in basso
algiuga

avatar

Maschile Messaggi : 2566
Data d'iscrizione : 23.01.10
Età : 66
Località : Minturno
Umore Umore : gentile

MessaggioTitolo: Re: le belle poesie classiche e moderne che amiamo   Ven Mar 05, 2010 7:03 pm

Citazione :
La nostra paura più profonda
non è di essere inadeguati.
La nostra paura più profonda,
è di essere potenti oltre ogni limite.
E' la nostra luce, non la nostra ombra,
a spaventarci di più.



Difficile da interpretare il messaggio ed a chi è rivolto (i bianchi o i neri ,o entrambi)

Ci provo. E' rivolto sia ai bianchi che ai neri e dice :

Siamo tutti figli di Dio e siamo fatti di luci e di ombre .

Ai bianchi dice : voi vedete solo le nostre ombre perchè abbiamo paura che mostrandovi le nostre luci voi ci perseguiterete maggiormente.

Ai neri dice :non abbiate paura di mostrare le vostre luci perchè sarete più apprezzati ed
accettati.


Bah forse non è così.Ripeto ...di difficile interpretazione
Tornare in alto Andare in basso
Remigio

avatar

Maschile Messaggi : 503
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 80
Località : Torino
Umore Umore : mutevole

MessaggioTitolo: Re: le belle poesie classiche e moderne che amiamo   Lun Mar 15, 2010 1:57 pm






Due amanti felici



Due amanti felici fanno un solo pane,
una sola goccia di luna nell'erba,
lasciano camminando due ombre che s'uniscono,
lasciano un solo sole vuoto in un letto.

Di tutte le verità scelsero il giorno:
non s'uccisero con fili, ma con un aroma
e non spezzarono la pace né le parole.
E' la felicità una torre trasparente.

L'aria, il vino vanno coi due amanti,
gli regala la notte i suoi petali felici,
hanno diritto a tutti i garofani.

Due amanti felici non hanno fine né morte,
nascono e muoiono più volte vivendo,
hanno l'eternità della natura.

Pablo Neruda
Tornare in alto Andare in basso
algiuga

avatar

Maschile Messaggi : 2566
Data d'iscrizione : 23.01.10
Età : 66
Località : Minturno
Umore Umore : gentile

MessaggioTitolo: Re: le belle poesie classiche e moderne che amiamo   Lun Mar 15, 2010 3:27 pm

Citazione :
Due amanti felici


Neruda è certamente uno dei più grandi poeti dell'amore,io colgo in questa sua opera un messaggio esplicito già nel titolo:

Non ha detto solo "due amanti" Ha detto "due amanti felici".

Per esortare gli amanti ad essere felici.
Tornare in alto Andare in basso
algiuga

avatar

Maschile Messaggi : 2566
Data d'iscrizione : 23.01.10
Età : 66
Località : Minturno
Umore Umore : gentile

MessaggioTitolo: Re: le belle poesie classiche e moderne che amiamo   Lun Mar 15, 2010 4:29 pm

Autore: Len Hart

In una capanna
Gomma sporca
sotto lo zaino.
Un po' di porno,
un po' di fumo in tasca,
il porno entra solo nella testa,
fino a quando ti vedo
sulla piazza in rivolta:
tutto il porno si trasforma,
ma in cosa non so dire...
niente di sporco,
neanche lo sballo
mi può salvare!
Tornare in alto Andare in basso
soleazzurro
Moderatore
Moderatore
avatar

Maschile Messaggi : 1448
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 69
Località : napoli
Umore Umore : direi non male....

MessaggioTitolo: Re: le belle poesie classiche e moderne che amiamo   Lun Mar 15, 2010 9:15 pm

un autore ,,,,confesso l'ignoranza...che non conoscevo....,cercherò di imnformarmi.
Tornare in alto Andare in basso
algiuga

avatar

Maschile Messaggi : 2566
Data d'iscrizione : 23.01.10
Età : 66
Località : Minturno
Umore Umore : gentile

MessaggioTitolo: Re: le belle poesie classiche e moderne che amiamo   Lun Mar 15, 2010 9:46 pm

E' un no global inglese ,ovviamente non è famoso ,l'ho messo per esprimere che anche chi vive praticamente sulla border line è pur sempre un uomo ed ha i suoi sentimenti e può essere un poeta.
Tornare in alto Andare in basso
juliet
Stordita d.o.c.
Stordita d.o.c.
avatar

Femminile Messaggi : 2143
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 56
Località : pr. di milano
Umore Umore : felino, vulcanico

MessaggioTitolo: Re: le belle poesie classiche e moderne che amiamo   Mar Mar 16, 2010 3:23 am


Tu…

Tutta la notte

Il fuoco resta acceso in casa

Viviamo noi la nostra vita

Come fossimo gli interpreti di un film …

… tu dopo l’amore

ti risvegli piano

ti alzi dal divano

e dalla fronte sposti

i tuoi capelli neri con la mano

chiedendomi perdono

vuoi che io

ti porti ancora lontano…

e dopo tutto questo ,

che forse è un sogno,

il resto non esiste…


Giuseppe Nicola Di Leo
Tornare in alto Andare in basso
algiuga

avatar

Maschile Messaggi : 2566
Data d'iscrizione : 23.01.10
Età : 66
Località : Minturno
Umore Umore : gentile

MessaggioTitolo: Re: le belle poesie classiche e moderne che amiamo   Mar Mar 16, 2010 6:12 am

.

Un momento di tranquilla felicità di una vita normale.
Tornare in alto Andare in basso
algiuga

avatar

Maschile Messaggi : 2566
Data d'iscrizione : 23.01.10
Età : 66
Località : Minturno
Umore Umore : gentile

MessaggioTitolo: Re: le belle poesie classiche e moderne che amiamo   Mar Mar 16, 2010 4:54 pm

SENSATION


Par les soirs bleus d'été, j'irai dans les sentiers,
Picoté par les blés, fouler l'herbe menue:
Rêveur, j'en sentirai la fraîcheur à mes pieds.
Je laisserai le vent baigner ma tête nue.


    Je ne parlerai pas, je ne penserai rien:
    Mais l'amour infini me montera dans l'âme,
    Et j'irai loin, bien loin, comme un bohémien,
    Par la Nature, - heureux comme avec une femme.
    (Mars 1870)

    SENSAZIONE

    Nelle azzurre sere d'estate, io andrò per i sentieri,
    Punzecchiato dal grano, a pestare l'erba minuta:
    Sognatore, io ne sentirò la frescura ai piedi.
    Io lascerò che il vento bagni il mio capo nudo.


    Io non parlerò, io non penserò a nulla:
    Ma l'amore infinito mi salirà nell'anima,
    E io andrò lontano, molto lontano, come uno zingaro,
    Nella Natura, - felice come se fossi con una donna.
    (Marzo 1870)



    Arthur RIMBAUD
Tornare in alto Andare in basso
soleazzurro
Moderatore
Moderatore
avatar

Maschile Messaggi : 1448
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 69
Località : napoli
Umore Umore : direi non male....

MessaggioTitolo: Re: le belle poesie classiche e moderne che amiamo   Mer Apr 07, 2010 8:29 am

Le vele le vele le vele
Che schioccano e frustano al vento
Che gonfia di vane sequele
Le vele le vele le vele!
Che tesson e tesson: lamento
Volubil che l'onda che ammorza
Ne l'onda volubile smorza...
Ne l'ultimo schianto crudele...
Le vele le vele le vele

Dino Campana
Tornare in alto Andare in basso
lupa

avatar

Femminile Messaggi : 373
Data d'iscrizione : 16.03.10
Età : 29
Località : milano
Umore Umore : ....

MessaggioTitolo: Re: le belle poesie classiche e moderne che amiamo   Ven Apr 09, 2010 10:38 pm

romance della pena nera
(garcìa lorca)

Le piccozze dei galli
scavano in cerca dell'aurora,
mentre dal monte oscuro
scende Soledad Montoya.
Giallo rame,la sua carne
odora di cavallo e ombra.
Scure incudini,i suoi seni
gemono rotonde canzoni.
Soledad,chi vai cercando
senza compagnia a quest'ora?
Cerco chi mi pare.
Dimmi:che t'importa?
Cerco quello che cerco
la mia gioia e la mia persona.
Soledad dei miei dolori,
cavalo che perde il morso,
alla fine trova il mare
e l'inghiottono le onde..
Non ricordarmi il mare
ché la pena nera nasce
nelle terre dell'ulivo
sotto il fruscio delle foglie.
Soledad,che pena hai!
Che pena straziante!
Piangi succo di limone
acre di attesa e bocca.
Che immensa pena!Corro
per casa come una pazza,
trascinando le mie due trecce
dalla cucina al letto
Che pena!Sto diventando
di giaietto,carne e vesti.
Ah,le mie camicie di lino!
Ah ,le mie cosce di papavero!
Soledad: lava il tuo corpo
con l'acqua delle allodole,
e lascia il tuo cuore
in pace,Soledad Montoya
Giù in basso canta il fiume:
flpalà di cielo e di foglie.
con fiori di zucca,
la nuova luce si incorona.
Oh pena die gitani!
pena pura e sempre sola.
Oh pena di alveo occulto
e d'alba remota!
Tornare in alto Andare in basso
Danae
Admin
Admin
avatar

Femminile Messaggi : 2134
Data d'iscrizione : 18.01.10
Età : 57
Località : Caserta
Umore Umore : tiepido

MessaggioTitolo: Re: le belle poesie classiche e moderne che amiamo   Ven Apr 09, 2010 11:02 pm

Belle...tutte..Sole e l'ammirazione per Campana sono sempre a braccetto


.



Chi ama per gioco se ne pentirà quando per gioco sarà amato (J.Morrison)



Si sbaglia sempre..Si sbaglia per rabbia, per amore, per gelosia..Si sbaglia per imparare.
Imparare a non ripetere mai certi sbagli. Si sbaglia per poter chiedere scusa, per poter ammettere di aver sbagliato. Si sbaglia per crescere e per maturare. Si sbaglia perchè non si è perfetti..(Bob Marley)



.






.
Tornare in alto Andare in basso
http://ilvascello.forumattivo.com
soleazzurro
Moderatore
Moderatore
avatar

Maschile Messaggi : 1448
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 69
Località : napoli
Umore Umore : direi non male....

MessaggioTitolo: Re: le belle poesie classiche e moderne che amiamo   Sab Apr 10, 2010 9:01 am

Dino Campana....si diceva che fosse pazzo..., forse lo era....ma qual'è il limite tra follia e non follia..., e non è forse vero che la poesia...per dirla con Garcia Lorca..." serve a nutrire quel granello di follia che è in noi e senza la quale sarebbe imprudente vivere ?....( citato a memoria ...spero di non essermi troppo allontanato dal pensiero di G.Lorca...

Dino Campana fu amante di Sibilla Aleramo ...è una storia molto bella e molto brutta allo stesso tempo....ma vale la pena conoscerla....sia pure fittando il film ..." Un viaggio chiamato amore "


Sibilla Aleramo ( la mia poetessa preferita )





Dino Campana


Ultima modifica di soleazzurro il Mar Apr 13, 2010 10:29 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
juliet
Stordita d.o.c.
Stordita d.o.c.
avatar

Femminile Messaggi : 2143
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 56
Località : pr. di milano
Umore Umore : felino, vulcanico

MessaggioTitolo: Re: le belle poesie classiche e moderne che amiamo   Sab Apr 10, 2010 1:24 pm


questa è l unica poesia, di un poeta famoso, ke ricordo ancora x intero....

Valentino

Oh! Valentino vestito di nuovo,
come le brocche dei biancospini!
Solo, ai piedini provati dal rovo
porti la pelle de' tuoi piedini;
porti le scarpe che mamma ti fece,
che non mutasti mai da quel dì,
che non costarono un picciolo: in vece
costa il vestito che ti cucì.
Costa; ché mamma già tutto ci spese
quel tintinnante salvadanaio:
ora esso è vuoto; e cantò più d' un mese,
per riempirlo, tutto il pollaio.
Pensa, a Gennaio, che il fuoco del ciocco
non ti bastava, tremavi, ahimè!,
e le galline cantavano, Un cocco!
ecco ecco un cocco un cocco per te!
Poi, le galline chiocciarono, e venne
Marzo, e tu, magro contadinello
restasti a mezzo, così, con le penne,
ma nudi i piedi, come un uccello:
come l'uccello venuto dal mare,
che tra il ciliegio salta, e non sa
ch' oltre il beccare, il cantare, l'amare,
ci sia qualch'altra felicità.
Tornare in alto Andare in basso
hermes



Maschile Messaggi : 1033
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 53
Località : romano abusivo
Umore Umore : al vaglio

MessaggioTitolo: Re: le belle poesie classiche e moderne che amiamo   Sab Apr 10, 2010 1:33 pm

carina jul, oggi siamo ispirate eh? certo, lo stile è insolito, però....
Tornare in alto Andare in basso
juliet
Stordita d.o.c.
Stordita d.o.c.
avatar

Femminile Messaggi : 2143
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 56
Località : pr. di milano
Umore Umore : felino, vulcanico

MessaggioTitolo: Re: le belle poesie classiche e moderne che amiamo   Sab Apr 10, 2010 1:36 pm

mentre ne ricordo una di cui non conosco l autore, l ho cercata anke nel web...ma senza risultato.
questa la imparai a memoria in prima elementare dove avevo x insegnante una maestra ormai in pensione....ke definire terrorista è il minimo.....infatti la diede da scrivere cento volte a tutta la classe come castigo, con le conseguenze ke vanno oltre la drammaticità ke vi lascio immaginare.
credo ke se vivessi cinquecento anni.....non riuscirei a scordarla lo stesso...





c è

c è una bimba ke va a scuola
c è una rondine ke vola
c è nel prato un rosso fiore
c è nell aria un buon odore
c è nel cielo un velo azzurro
c è nel bosco un gran subbuglio
nella culla c è un bambino
e c è un angelo vicino.

Tornare in alto Andare in basso
juliet
Stordita d.o.c.
Stordita d.o.c.
avatar

Femminile Messaggi : 2143
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 56
Località : pr. di milano
Umore Umore : felino, vulcanico

MessaggioTitolo: Re: le belle poesie classiche e moderne che amiamo   Sab Apr 10, 2010 1:39 pm

Citazione :
carina jul, oggi siamo ispirate eh? certo, lo stile è insolito, però....
ke fai her....sfotti?
non ho detto ke sia mia.....e ke mi sono scordata di mettere l autore, potevi dirlo subito.


kiedo scusa.....è del grande giovanni pascoli
Tornare in alto Andare in basso
juliet
Stordita d.o.c.
Stordita d.o.c.
avatar

Femminile Messaggi : 2143
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 56
Località : pr. di milano
Umore Umore : felino, vulcanico

MessaggioTitolo: Re: le belle poesie classiche e moderne che amiamo   Sab Apr 10, 2010 1:41 pm

p.s. la colpa è del pc nuovo.....non mi segnala le dimenticanze.
Tornare in alto Andare in basso
algiuga

avatar

Maschile Messaggi : 2566
Data d'iscrizione : 23.01.10
Età : 66
Località : Minturno
Umore Umore : gentile

MessaggioTitolo: Re: le belle poesie classiche e moderne che amiamo   Dom Apr 11, 2010 11:58 am

Tu ne quaesieris, scire nefas,
quem mihi, quem tibi
finem di dederint, Leuconoe,
nec Babylonios temptaris numeros.
Ut melius quicquid erit pati,
seu pluris hiemes seu tribuit Iuppiter ultimam,
quae nunc oppositis debilitat
pumicibus mare Tyrrhenum:
sapias, vina liques et spatio brevi
spem longam reseces.
Dum loquimur, fugerit invida aetas:
carpe diem, quam minimum credula postero.

Tu non cercare di sapere,
è sacralmente vietato saperlo,
quale destino gli dei abbiano assegnato a me
e quale a te, Leuconoe,
e smettila di interrogare i calcoli babilonesi.
Quanto è meglio sopportare ed accettare
qualunque cosa accadrà!,
sia che Giove ci conceda di vivere molti
altri inverni,o solo quest'ultimo,
che ora stanca il Tirreno infrangendolo
contro le opposte scogliere:
sii saggia, filtra i vini
e nel breve spazio della vita
tronca la lunga speranza.
Mentre parliamo, ecco
il tempo geloso sarà già fuggito:
afferra il giorno che passa,
fida il meno che puoi nel domani.


(Orazio Carpe diem)
Tornare in alto Andare in basso
amelie

avatar

Femminile Messaggi : 164
Data d'iscrizione : 11.04.10
Età : 57
Località : Verona
Umore Umore : positivo-variabile

MessaggioTitolo: Re: le belle poesie classiche e moderne che amiamo   Dom Apr 11, 2010 5:03 pm

tutte belle le poesie hostate, grazie


Quando penso che tutto ciò che nasce
Resta perfetto un solo breve istante,
E questa scena immensa offre solo fantasmi
Su cui le stelle calano il loro arcano influsso.

Quando vedo crescere gli uomini come le piante,
Favoriti o contrastati dallo stesso cielo,
E vantarsi in gioventù e al culmine decrescere,
Cancellando dalla memoria l'orgogliosa primavera,

Allora nel sogno di questa vita precaria,
Ti mostri ai miei occhi di gioventù vestito,
Mentre il tempo e la morte cospirano insieme,

Per trasformare in fetida notte il tuo fresco giorno.
Allora per amor tuo lotto col tempo
E come esso ti lacera, io ti risemino ancora.

When I consider every thing that grows

Holds in perfection but a little moment,


That this huge stage presenteth nought but shows


Whereon the stars in secret influence comment;


When I perceive that men as plants increase,


Cheered and cheque'd even by the self-same sky,


Vaunt in their youthful sap, at height decrease,


And wear their brave state out of memory;


Then the conceit of this inconstant stay


Sets you most rich in youth before my sight,


Where wasteful Time debateth with Decay,


To change your day of youth to sullied night;


And all in war with Time for love of you,


As he takes from you, I engraft you new.



William Shakespeare


metto willy perchè è uno dei miei poeti preferiti
Tornare in alto Andare in basso
soleazzurro
Moderatore
Moderatore
avatar

Maschile Messaggi : 1448
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 69
Località : napoli
Umore Umore : direi non male....

MessaggioTitolo: Re: le belle poesie classiche e moderne che amiamo   Dom Apr 11, 2010 10:29 pm

stupendo il brano postato da Amelie
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: le belle poesie classiche e moderne che amiamo   

Tornare in alto Andare in basso
 
le belle poesie classiche e moderne che amiamo
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 2Vai alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» CANZONI COME POESIE
» le più belle frasi d'amore di tutti i tempi....qual è la vostra?
» Antologica Torino - Promotrice Belle Arti (dicembre 2007)
» Belle, ricche e discinte...
» Le più belle spiagge italiane

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Il vascello verde ramarro di Pigiama Party :: Poesia: amici di versi-
Andare verso: