Il vascello verde ramarro di Pigiama Party

Benvenuto a casa nostra! Questo forum è un luogo
dove si respira aria di amicizia, di sensibilità, di ironia, di cultura .
Se pensi sia il luogo giusto per te, iscriviti e sarai un
nostro nuovo amico..



Il vascello verde ramarro di Pigiama Party


 
IndiceCalendarioFAQCercaGruppiRegistratiAccedi

Condividi | 
 

 La notte.

Andare in basso 
AutoreMessaggio
algiuga

avatar

Maschio Messaggi : 2566
Data d'iscrizione : 23.01.10
Età : 67
Località : Minturno
Umore Umore : gentile

MessaggioTitolo: La notte.   Mer Giu 30, 2010 10:45 pm

Esplode, con l’estate, la voglia di prolungare le giornate fino all’alba.
Moda, bioritmo o bisogno di seguire una nuova dimensione, di evadere dalla routine
per ritrovare se stessi?

Ho da sempre amato la notte,e l'alba,e il tramonto che mi danno emozioni che il giorno
mai è riuscito a suscitarmi.Raramente ho trascorso l'intera notte sveglio,quasi sempre
a capodanno,in compagnia di amici e parenti,altre volte in coppia,altre ancora solitario.
A guardare il cielo stellato,sul mare,in cima a una collina lasciando lo sguardo vagare
tra le luci più lontane,ad ammirare quasi sgomento il mistero dell'universo.
E non sentirmi piccolo,inutile,privo di conoscenza e volontà,perchè verrà l'alba e sarà
un altro giorno di vita,di affetti,di sociale.

La notte fa da camera di compensazione rispetto agli obblighi, forse eccessivi,
del giorno”, dice Renato Vignati, psicologo e psicoterapeuta a Fermo, “ma l’aspetto
più interessante è lo stravolgimento del ritmo, il desiderio di cambiare abitudini
e liberarsi delle maschere.
Sempre di più, la notte diventa espressione dell’autenticità, del momento in cui ci
riveliamo, mettiamo d’accordo ciò che siamo con ciò che esprimiamo”.



Se fossi stato Orazio avrei detto : Carpe Noctis

Una radio per te