Il vascello verde ramarro di Pigiama Party

Benvenuto a casa nostra! Questo forum è un luogo
dove si respira aria di amicizia, di sensibilità, di ironia, di cultura .
Se pensi sia il luogo giusto per te, iscriviti e sarai un
nostro nuovo amico..



Il vascello verde ramarro di Pigiama Party


 
IndiceCalendarioFAQCercaGruppiRegistratiAccedi

Condividere | 
 

 paure

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
aldo

avatar

Maschile Messaggi : 948
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 55
Località : monza e brianza
Umore Umore : disteso

MessaggioTitolo: paure   Ven Lug 16, 2010 5:06 pm

la paura mi sembra un buon argomento....






CINQUE PASSI
Vivevo con la nonna mentre frequentavo l'asilo, nella grande casa sulle colline brianzole. Ricordo in quella casa un sottoscala lungo e buio ad angolo retto che era l'oggetto dei miei peggiori incubi. Partiva dalla lavanderia per finire chissà dove nelle viscere della montagna, o così a me sembrava. Passavo davanti a “lui” poche volte, il minor numero di volte possibile e forse meno ancora. Io ero piccolo e lui immenso e pauroso. Pieno di cose vecchie e strane come la balena di Pinocchio era in grado di risucchiare chiunque si soffermasse al suo imbocco. Davvero terribile!
Di tutta la casa quello era un angolo a me oscuro. Ed oscuri erano i rumori di scorrere d'acqua, di tubazioni vibranti che vi sentivo spesso scuotere il buio. Una volta mi decisi ad entrare armato di un ridicolo lungo bastone che nemmeno si poteva muovere nell'angustia del luogo. Nel mio pensiero però, poteva con la sua lunghezza proteggermi di più da ciò che sicuramente mi sarebbe accaduto.
Un passo...un altro e già la lampadina fioca della cantina non rischiarava più...un altro ancora, il cuore a mille e....una ragnatela mi si impiglia nei capelli...e un passo....e ancora uno...e poi un topo!! Attraversò il sottoscala per la lunghezza che riuscivo a vedere e mi passò tra i piedi. Mollai tutto, bastone e coraggio e volai fuori dal sottoscala, dalla cantina, dalla casa fino nel cortile dove passava la nonna Angela.
“Nonna c'è un topo in cantina” nemmeno lo nominavo quel cunicolo” vieni, vieni di corsa!”
Tradotto questo voleva dire “Vieni con me in quel maledetto sottoscala!”
La nonna Angelina mi prese la mano.
“Ven chi, nan” disse in dialetto. Vieni qui, caro.
“Dove l'hai visto?”
“Là, là nel sottoscala!”
“ Bene, dovevo proprio cercare una cosa la dentro.” Eh, la nonna la sapeva lunga!
Entrammo, lei davanti ed io come un cagnolino dietro. Era strano, ma la lampadina della cantina sembrava più luminosa. Del topo nemmeno l'ombra. La nonna credo facesse finta di cercare quella famosa “cosa”, che non trovò.
Per dirla tutta, il topo non c'era mai stato. Era la mia paura che aveva la forma del topo.
Cominciai nei giorni successivi a frequentare “l'ameno” luogo munito di una candela e lo trovai affascinante, colmo di cose dimenticate. Trovai anche uno sgabello mezzo ammuffito che pulii lo stesso pomeriggio e riportai nel sottoscala con uno scatolone che aggiustai come un tavolino. Misi la candela accesa sul tavolo mi sedetti e.....Io ero il topo!
Aldo
Tornare in alto Andare in basso
juliet
Stordita d.o.c.
Stordita d.o.c.
avatar

Femminile Messaggi : 2143
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 56
Località : pr. di milano
Umore Umore : felino, vulcanico

MessaggioTitolo: Re: paure   Ven Lug 16, 2010 6:14 pm

il topolino è bellissimo, ha un musino dolcissimo e okkietti furbi.

la paura...un sentimento ke fa parte di noi, a volte paralizza...altre invece da una forza ke non sapevamo di avere.
ci sono paure ke riusciamo a vincere...altre ke ci portiamo appresso tutta la vita.
è davvero bello il tuo racconto aldo....t immagino piccolo e spaventato da quel mostro, e poi riesco a vedere nonna angelina ke ti prende x mano e con la dolcezza ke contraddistingue le nonne, ti aiuta a lasciare quella specie di balena sconfitta, e a scoprire al suo posto un tesoro dei pirati.


sarebbe bello conoscere anke le paure degli altri marinai, ke ne dici?
Tornare in alto Andare in basso
aldo

avatar

Maschile Messaggi : 948
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 55
Località : monza e brianza
Umore Umore : disteso

MessaggioTitolo: Re: paure   Ven Lug 16, 2010 6:17 pm

ecco, sarebbe davvero bello...
Tornare in alto Andare in basso
algiuga

avatar

Maschile Messaggi : 2566
Data d'iscrizione : 23.01.10
Età : 66
Località : Minturno
Umore Umore : gentile

MessaggioTitolo: Re: paure   Sab Lug 17, 2010 10:31 am

La paura è un'emozione forte, in genere è frutto dell'istinto di conservazione,nasce dalla coscienza di essere vulnerabili e mortali.

Io ho un sacco di paure,(ne avevo molte meno da bambino e ragazzo,si può dire che non avevo paura di nulla tra i 20 e i 25...poi con l'età ho iniziato ad avere le paure.Oggi come dicevo sono tante,per dirne due a caso: gli scarafaggi e l'aereo.Ho perso il conto degli aerei che ho preso...quasi sempre per lavoro ma non mi sono mai abituato ,specie al decollo ed all'atterraggio.
Tornare in alto Andare in basso
Danae
Admin
Admin
avatar

Femminile Messaggi : 2134
Data d'iscrizione : 18.01.10
Età : 57
Località : Caserta
Umore Umore : tiepido

MessaggioTitolo: Re: paure   Sab Lug 17, 2010 4:46 pm

La paura...
Ci sono paure a cui diamo nomi diversi, paure che cerchiamo di ignorare, paure che diventano vere e proprie fobie..
Io ne ho qualcuna...
Paura dei luoghi stretti ed angusti...paura del mare..
Ma invece voglio parlarvi di una paura che mi ha accompagnato per tanti tanti tantissimi anni..O almeno nei miei ricordi il tempo è infinito..



Forse ho otto anni, forse più o forse meno..non so circoscrivere l'età giusta.
Abito in una casa a due piani : zona notte e zona giorno..
Questa è la scalinata che collega i due piani.
"Loredana, vai su ad accendere le coperte elettriche"..
Ho paura di salire..la luce che sembra sufficiente , crea una zona d'ombra sul pianerottolo superiore..Hanno sbagliato l'impianto, forse. Se pigi l'interruttore si accende solo il lampadario di giù. Quello di sopra devi andare ad accenderlo da lì...
In alto la tromba delle scali è altissima..forse 6/7metri..e in alto una finestra piccola che dà su un tetto. Alzo gli occhi e vedo tutto nero.
Ho paura di salire su..ma mia zia si arrabbia, pensa sia una scusa da "sfaticata".
Salgo le scali di corsa e accendo la luce della camera..uff..ce l'ho fatta..
Ma devo ridiscendere..e metà scalinata è quasi al buio.
Mannaggia.....ma quel quadro del 700 sulla parete sotto la finestra ( prima nn c'era quella nicchia) che rappressenta un monaco con una luce strana negli occhi quasi satanici che si intravedono poco sotto al cappuccio trato su, come a voler celare tutto il viso, con quelle mani scheletrite che sono l'unica macchia più colorata in una tela enorme, funerea, dai colori tetri e spenti..chi diavolo l'ha messo lì??????
Una piccola luce votiva dà un senso ancora più sinistro all'enorme figura che sembra arrabbiata di vivere nell'eternità di quel buio dove il pittore l'ha relegato..
Devo scendere....E per farlo devo dare le spalle a quell'essere...sinistro..
Corro corro corro...e fin quando non arrivo giù ho sempre il "terrore" di sentire quella mano scheletrica che mi afferra i capelli.....
Ogni sera il cuore batte a mille...ogni sera di quei lunghi inverni la paura s'impossessa di me...
Il quadro viene venduto nel 1985 ( io ormai ventiseienne) e contemporaneamente viene tolta la lampada votiva e rifatto l'impianto.. Finalmente!

Oggi salgo anche al buio..non c'è più lo "spettro" dei miei incubi a tirarmi i capelli..
Ma il ricordo non mi lascia e quando ci ripenso..rivivo tutta la paura della mia infanzia.


.



Chi ama per gioco se ne pentirà quando per gioco sarà amato (J.Morrison)



Si sbaglia sempre..Si sbaglia per rabbia, per amore, per gelosia..Si sbaglia per imparare.
Imparare a non ripetere mai certi sbagli. Si sbaglia per poter chiedere scusa, per poter ammettere di aver sbagliato. Si sbaglia per crescere e per maturare. Si sbaglia perchè non si è perfetti..(Bob Marley)



.






.
Tornare in alto Andare in basso
http://ilvascello.forumattivo.com
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: paure   

Tornare in alto Andare in basso
 
paure
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Sulle nostre paure - riflessioni a partire da Lucrezio
» Ipnosi: storia, stereotipi, paure e terapia

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Il vascello verde ramarro di Pigiama Party :: Il Laboratorio di archimede-
Andare verso: