Il vascello verde ramarro di Pigiama Party

Benvenuto a casa nostra! Questo forum è un luogo
dove si respira aria di amicizia, di sensibilità, di ironia, di cultura .
Se pensi sia il luogo giusto per te, iscriviti e sarai un
nostro nuovo amico..



Il vascello verde ramarro di Pigiama Party


 
IndiceCalendarioFAQCercaGruppiRegistratiAccedi

Condividere | 
 

 La mia poesia di oggi

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
SuonatoreJones

avatar

Maschile Messaggi : 489
Data d'iscrizione : 04.05.10
Età : 56
Località : il mio mondo
Umore Umore : tempestoso

MessaggioTitolo: La mia poesia di oggi   Gio Apr 07, 2011 1:46 pm



Cesare Pavese

Verrà la morte e avrà i tuoi occhi

Verrà la morte e avrà i tuoi occhi-
questa morte che ci accompagna
dal mattino alla sera, insonne,
sorda, come un vecchio rimorso
o un vizio assurdo. I tuoi occhi
saranno una vana parola,
un grido taciuto, un silenzio.
Così li vedi ogni mattina
quando su te sola ti pieghi
nello specchio. O cara speranza,
quel giorno sapremo anche noi
che sei la vita e sei il nulla

Per tutti la morte ha uno sguardo.
Verrà la morte e avrà i tuoi occhi.
Sarà come smettere un vizio,
come vedere nello specchio
riemergere un viso morto,
come ascoltare un labbro chiuso.
Scenderemo nel gorgo muti.

Tornare in alto Andare in basso
Danae
Admin
Admin
avatar

Femminile Messaggi : 2134
Data d'iscrizione : 18.01.10
Età : 57
Località : Caserta
Umore Umore : tiepido

MessaggioTitolo: Re: La mia poesia di oggi   Gio Apr 07, 2011 5:20 pm

E' bellissiima..


.



Chi ama per gioco se ne pentirà quando per gioco sarà amato (J.Morrison)



Si sbaglia sempre..Si sbaglia per rabbia, per amore, per gelosia..Si sbaglia per imparare.
Imparare a non ripetere mai certi sbagli. Si sbaglia per poter chiedere scusa, per poter ammettere di aver sbagliato. Si sbaglia per crescere e per maturare. Si sbaglia perchè non si è perfetti..(Bob Marley)



.






.
Tornare in alto Andare in basso
http://ilvascello.forumattivo.com
soleazzurro
Moderatore
Moderatore
avatar

Maschile Messaggi : 1448
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 69
Località : napoli
Umore Umore : direi non male....

MessaggioTitolo: Re: La mia poesia di oggi   Ven Apr 08, 2011 6:24 pm

amo particolarmente Cesare Pavese.
Stupenda la poesia postata da SJ, tra le più belle.

Di Pavese mi piace rileggere spesso il Mestiere di vivere, nel quale si mette a nudo la grandezza e la gracilità di pavese Uomo.

La visione della vita di Pavese è drammatica ( come la fiolosofiia di Kiekegard )

Alcune frasi di Pavese tratte dal Mestiere di vivere :

« Ma la grande, la tremenda verità è questa: soffrire non serve a niente]. »

« Non ci si uccide per amore di una donna. Ci si uccide perché un amore, qualunque amore, ci rivela nella nostra nudità, miseria, inermità, amore, disillusione, destino, morte »

Il suo Diario di vita dolorosa e sofferta si chiude così

« Tutto questo fa schifo. Non una parola. Un gesto. Non scriverò più. »

Poi si suicidò.

In Pavese ( ateo convinto ) c'è una ricerca ( per me ) disperata di Dio, di valori, di qualcosa per cui valga vivere oltre l'inutile stupido materialismo, forse sarebbe bastato poco per dargli ristoro e pace ma non riuscì a trovare niente per cui valesse la pena di vivere.

Io amo credere che vi sia un paradiso per questi Grandi e che il Signore sappia guardare nei cuori oltre le azioni.
Tornare in alto Andare in basso
Danae
Admin
Admin
avatar

Femminile Messaggi : 2134
Data d'iscrizione : 18.01.10
Età : 57
Località : Caserta
Umore Umore : tiepido

MessaggioTitolo: Re: La mia poesia di oggi   Ven Apr 08, 2011 7:49 pm

Era deluso in amore, Cesare Pavese...amava una donna che non lo ricambiava..
Quella postata da SJ era l'ultima poesia di una serie triste...


.



Chi ama per gioco se ne pentirà quando per gioco sarà amato (J.Morrison)



Si sbaglia sempre..Si sbaglia per rabbia, per amore, per gelosia..Si sbaglia per imparare.
Imparare a non ripetere mai certi sbagli. Si sbaglia per poter chiedere scusa, per poter ammettere di aver sbagliato. Si sbaglia per crescere e per maturare. Si sbaglia perchè non si è perfetti..(Bob Marley)



.






.
Tornare in alto Andare in basso
http://ilvascello.forumattivo.com
SuonatoreJones

avatar

Maschile Messaggi : 489
Data d'iscrizione : 04.05.10
Età : 56
Località : il mio mondo
Umore Umore : tempestoso

MessaggioTitolo: Napoletanità   Mar Apr 12, 2011 11:35 am



un omaggio per voi amici
Tornare in alto Andare in basso
SuonatoreJones

avatar

Maschile Messaggi : 489
Data d'iscrizione : 04.05.10
Età : 56
Località : il mio mondo
Umore Umore : tempestoso

MessaggioTitolo: Emozione   Mar Apr 12, 2011 11:45 am


O culore d’e pparole (Il colore delle parole)

(Eduardo De Filippo 1900-1984)

Quant’è bello ‘o culore d’e pparole
e che festa addiventa nu foglietto,

nu piezzo ‘e carta -

nu’ importa si è stracciato

e po’ azzeccato -
e si è tutto ngialluto

p’ ‘a vecchiaia,
che fa?
che te ne mporta?

Addeventa na festa

si ‘e pparole

ca porta scritte
so’ state scigliute

a ssicond’ ‘o culore d’ ‘e pparole.
Tu liegge

e vide ‘o blù
vide ‘o cceleste
vide ‘o russagno

‘o vverde

‘o ppavunazzo,

te vene sotto all’uocchie ll’amaranto

si chillo c’ha scigliuto
canusceva

‘a faccia

‘a voce

e ll’uocchie ‘e nu tramonto.

Chillo ca sceglie,

si nun sceglie buono,

se mmescano ‘e culore d’ ‘e pparole.
E che succede?

Na mmescanfresca

‘e migliar’ ‘e parole,
tutte eguale

e d’ ‘o stesso culore:
grigio scuro.

Nun siente ‘o mare,

e ‘o mare parla,

dice.
Nun parla ‘o cielo,

e ‘o cielo è pparlatore.
‘A funtana nun mena.
‘O viento more.

Si sbatte nu balcone,

nun ‘o siente.
‘O friddo se cunfonne c’ ‘o calore

e ‘a gente parla cumme fosse muta.
E chisto è ‘o punto:

manco nu pittore

po’ scegliere ‘o culore d’ ‘e pparole.






Traduzione


Quant’è bello il colore delle parole,
e che festa diventa un foglietto,
un pezzo di carta –

non importa se è stracciato

e poi riattaccato -
e se è tutto ingiallito

per la vecchiaia,
che fa?
che te ne importa?

Diventa una festa,

se le parole

che porta scritte
sono state scelte

secondo il colore delle parole.
Tu leggi

e vedi il blu
vedi il celeste
vedi il rossiccio

il verde

il paonazzo,
ti viene sotto gli occhi l’amaranto

se chi ha scelto
conosceva

la faccia

la voce

e gli occhi di un tramonto.

Se chi sceglie,

non sceglie bene,

si mischiano i colori delle parole.
E che succede?
Una confusione

di migliaia di parole,
tutte uguali

e dello stesso colore:
grigio scuro.

Non senti il mare,

eppure il mare parla,

dice.
Non parla il cielo,

eppure il cielo è parlatore.
La fontana inaridisce.
Il vento muore.
Se sbatte un balcone,

non lo senti.
Il freddo si confonde con il calore

e la gente parla come fosse muta.
E questo è il problema:

nemmeno un pittore

può scegliere il colore delle parole.

Tornare in alto Andare in basso
soleazzurro
Moderatore
Moderatore
avatar

Maschile Messaggi : 1448
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 69
Località : napoli
Umore Umore : direi non male....

MessaggioTitolo: Re: La mia poesia di oggi   Mar Apr 12, 2011 1:51 pm

Video davvero eccezionali di due poesie che amo molto.
grazie SJ.
Tornare in alto Andare in basso
Enim
MM
MM
avatar

Maschile Messaggi : 1143
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 57
Località : prov. di Napoli
Umore Umore : ..............

MessaggioTitolo: Re: La mia poesia di oggi   Mar Apr 12, 2011 3:09 pm

due belle poesie, due grandi artisti... grazie SJ


Enim
Tornare in alto Andare in basso
Danae
Admin
Admin
avatar

Femminile Messaggi : 2134
Data d'iscrizione : 18.01.10
Età : 57
Località : Caserta
Umore Umore : tiepido

MessaggioTitolo: Re: La mia poesia di oggi   Mar Apr 12, 2011 5:26 pm

Citazione :
Se chi sceglie,

non sceglie bene,

si mischiano i colori delle parole.
E che succede?
Una confusione

di migliaia di parole,
tutte uguali

e dello stesso colore:
grigio scuro.


La parola è il dono più bello che Dio ci ha donato.
le parole sono preziose, necessarie, colorate o nere come la pece......
Peccato che siano in pochi a saperle usare nella loro interezza...



.



Chi ama per gioco se ne pentirà quando per gioco sarà amato (J.Morrison)



Si sbaglia sempre..Si sbaglia per rabbia, per amore, per gelosia..Si sbaglia per imparare.
Imparare a non ripetere mai certi sbagli. Si sbaglia per poter chiedere scusa, per poter ammettere di aver sbagliato. Si sbaglia per crescere e per maturare. Si sbaglia perchè non si è perfetti..(Bob Marley)



.






.
Tornare in alto Andare in basso
http://ilvascello.forumattivo.com
SuonatoreJones

avatar

Maschile Messaggi : 489
Data d'iscrizione : 04.05.10
Età : 56
Località : il mio mondo
Umore Umore : tempestoso

MessaggioTitolo: Re: La mia poesia di oggi   Mer Apr 13, 2011 1:17 pm

Per me che amo il teatro ... Eduardo è un mito ... Totò un pò meno .... però mi è piaciuta da morire la sua dedica alla città ...
Tornare in alto Andare in basso
SuonatoreJones

avatar

Maschile Messaggi : 489
Data d'iscrizione : 04.05.10
Età : 56
Località : il mio mondo
Umore Umore : tempestoso

MessaggioTitolo: Re: La mia poesia di oggi   Mer Apr 13, 2011 1:26 pm




c’è sempre un motivo per andare
e c’è sempre un motivo per restare
amico mio

e in mezzo il cuore batte
col rumore della cassa
e in mezzo si combatte
in mezzo il tempo passa
perché questo cuore è vivo
perché il cuore è una clessidra
e ci sei tu e ci sono io
e c’è la vita in un granello
e poi l’amore, certo
l’amore, sempre quello
che distrugge e risolleva
che esalta e che fa male
ma rimedia alla tristezza
di ogni attimo che fugge
da sempre, sempre uguale
come la brezza in mare aperto
come la gioia in questo mondo

c’è un motivo per andare
e c’è un motivo per restare
come posso darti torto
ma per questo io ti dico
(e non lo dico solo io)
ti dico ama, ama fino in fondo
che non sei ancora morto
amico mio


Tornare in alto Andare in basso
SuonatoreJones

avatar

Maschile Messaggi : 489
Data d'iscrizione : 04.05.10
Età : 56
Località : il mio mondo
Umore Umore : tempestoso

MessaggioTitolo: Tu non sai ...   Mer Apr 20, 2011 12:15 pm



La trovo bellissima
Tornare in alto Andare in basso
Mou
MM
MM
avatar

Maschile Messaggi : 981
Data d'iscrizione : 21.01.10
Età : 64
Località : San Severo (Fg)
Umore Umore : Ok.

MessaggioTitolo: Re: La mia poesia di oggi   Mer Apr 20, 2011 1:17 pm

SuonatoreJones ha scritto:
Per me che amo il teatro ... Eduardo è un mito ... Totò un pò meno ....


Hai ragione su Eduardo, chiaramente parliamo di teatro, io Totò non lo vedo proprio nel teatro.
Sì, ha fatto qualcosa, a me non è mai piaciuto, Totò andava alla grande in altri contesti.


Mou
Tornare in alto Andare in basso
Danae
Admin
Admin
avatar

Femminile Messaggi : 2134
Data d'iscrizione : 18.01.10
Età : 57
Località : Caserta
Umore Umore : tiepido

MessaggioTitolo: Re: La mia poesia di oggi   Mer Apr 20, 2011 3:28 pm

Mhhhhhhh..sarò impopolare ma anche io non ho mai amato troppo la comicità esagerata( tentava sempre di ridicolizzare tutti) di totò....
Ci sono stati film in cui, però, l'ho apprezzato moltissimo:
I due marescialli, Arrangiatevi, I due Colonnelli...ma il mio preferito è
"Una di quelle "
Un film del 1953 diretto da Aldo Fabrizi. Il film è tratto da una novella di Giorgio Bianchi. Noto anche come "Totò, Peppino e... Una di quelle".

Trama

Rocco (Totò) e Martino (Peppino De Filippo) sono due ricchi possidenti che scendono dalla campagna in città in cerca di una serata a base di avventure. Maria (Lea Padovani) è vedova con un figlio a carico, indebitata col padrone di casa e cerca di tirare avanti col piccoli lavori di sartoria. Quella sera, riceve la visita di una vicina di casa che le consiglia di concedersi a pagamento perché è l'unico modo per una donna di trovare del denaro per poter vivere. Disperata dalla sua situazione personale ed economica, Maria, che è ancora una bellissima donna, decide di accettare il consiglio e si reca in un locale notturno, imbattendosi proprio nei due ricchi campagnoli. Il suo fascino discreto fa immediatamente colpo su Rocco, che la corteggia senza troppe remore e la invita a uscire dal locale per andare in albergo, chiedendo a Martino di aspettare il suo turno con la donna e di seguirli a distanza. Dopo aver cercato inutilmente di affittare una camera d'albergo, Maria decide di portare Rocco a casa sua. L'uomo, credendo di avere a che fare con una prostituta, le espone chiaramente le sue intenzioni, ma Maria, che è una donna troppo onesta per lasciarsi andare, è titubante. Quando sta per cedere alle avances dell'uomo, un vicino di casa suona alla porta, consegnandole il figlio (a lui affidato prima di uscire) che presenta i sintomi di un brutto attacco di febbre. Rocco inizia a comprendere la situazione e si precipita in farmacia alla ricerca di un dottore. Uscendo, incontra Martino, ma non gli dice nulla di quanto sta accadendo in quella casa, lasciandogli credere che si stia piacevolmente intrattenendo con la donna. Il dottore (Aldo Fabrizi) riconosce subito che le condizioni del piccolo sono gravi e manda Rocco a cercare una particolare medicina per evitare al piccolo un intervento di tracheotomia alla gola. Durante l'assenza di Rocco, Maria è disperata sia per paura di perdere il figlio che per timore che l'uomo non torni. Rocco invece riesce a trovare la medicina e torna giusto in tempo ad evitare il peggio. Passato il pericolo, il dottore, che scambia Rocco e Maria per marito e moglie, li invita ad andare d'accordo e prescrive una cura per madre e figlio. Rimasti soli, Maria e Rocco parlano ancora per poco, il tempo rimasto prima che il treno riporti l'uomo a casa. Maria ringrazia Rocco per quanto fatto nonostante si trattasse di una estranea, l'uomo la invita a riflettere sulla proposta di passare un periodo assieme al figlio in campagna, nella sua tenuta. Infine, le lascia una ulteriore somma di danaro sul tavolo di cucina. All'alba, i due si salutano e Rocco e Martino (il quale è rimasto all'oscuro di tutti gli eventi, cosa che ha portato a divertenti equivoci) si incamminano verso la stazione.


In questo film drammatico ho apprezzato tutta la grandezza di Totò che forse esagerava troppo spesso con il suo personaggio da burattino.






.



Chi ama per gioco se ne pentirà quando per gioco sarà amato (J.Morrison)



Si sbaglia sempre..Si sbaglia per rabbia, per amore, per gelosia..Si sbaglia per imparare.
Imparare a non ripetere mai certi sbagli. Si sbaglia per poter chiedere scusa, per poter ammettere di aver sbagliato. Si sbaglia per crescere e per maturare. Si sbaglia perchè non si è perfetti..(Bob Marley)



.






.
Tornare in alto Andare in basso
http://ilvascello.forumattivo.com
Mou
MM
MM
avatar

Maschile Messaggi : 981
Data d'iscrizione : 21.01.10
Età : 64
Località : San Severo (Fg)
Umore Umore : Ok.

MessaggioTitolo: Re: La mia poesia di oggi   Mer Apr 20, 2011 4:07 pm

Danae ha scritto:
....( tentava sempre di ridicolizzare tutti) di totò...


Vero vero vero all'ennesima potenza, Danae ha ragione.

Premessa.
Ne parlo perchè ho "seguito" Totò come non mai, ogni piccolo programma dedicato a lui rientrava nei miei gusti.

Il particolare:
Nel film La banda degli onesti, Totò diede del "fesso" a Peppino De Filippo, era la scena in un bar.
Nel copione, il termine sopraccitato non era previsto, tanto è vero che Peppino rimase un pò "impacciato", non s'aspettava da parte di Totò tale reazione.
Lo scrivo perchè fu lo stesso Peppino De Filippo ad evidenziarlo in un programma.


Mou
Tornare in alto Andare in basso
Danae
Admin
Admin
avatar

Femminile Messaggi : 2134
Data d'iscrizione : 18.01.10
Età : 57
Località : Caserta
Umore Umore : tiepido

MessaggioTitolo: Re: La mia poesia di oggi   Mer Apr 20, 2011 4:11 pm

una curiosità sul film: Una di quelle...

Il film , come detto, ha un tono chiaramente drammatico, nonostante la presenza di Totò e Peppino De Filippo, protagonisti di pellicole ben più leggere. Peppino è comunque protagonista dei principali momenti ilari del film sia con Totò che con Aldo Fabrizi. L'attore e regista romano, che teneva molto a questa produzione ed aveva una grande stima di Totò (del quale era notoriamente un amico affezionato), ebbe col protagonista alcuni diverbi, in uno dei quali gli intimò di smetterla di fare il burattino, cosa che offese profondamente l'attore napoletano. Nonostante tutto, i due superarono le tensioni e portarono a compimento la pellicola


.



Chi ama per gioco se ne pentirà quando per gioco sarà amato (J.Morrison)



Si sbaglia sempre..Si sbaglia per rabbia, per amore, per gelosia..Si sbaglia per imparare.
Imparare a non ripetere mai certi sbagli. Si sbaglia per poter chiedere scusa, per poter ammettere di aver sbagliato. Si sbaglia per crescere e per maturare. Si sbaglia perchè non si è perfetti..(Bob Marley)



.






.
Tornare in alto Andare in basso
http://ilvascello.forumattivo.com
SuonatoreJones

avatar

Maschile Messaggi : 489
Data d'iscrizione : 04.05.10
Età : 56
Località : il mio mondo
Umore Umore : tempestoso

MessaggioTitolo: Nazim Hikmet   Ven Apr 22, 2011 1:34 pm

Alla vita

La vita non è uno scherzo.
Prendila sul serio
come fa lo scoiattolo, ad esempio,
senza aspettarti nulla
dal di fuori o nell'al di là.
Non avrai altro da fare che vivere.

La vita non é uno scherzo.
Prendila sul serio
ma sul serio a tal punto
che messo contro un muro, ad esempio, le mani legate,
o dentro un laboratorio
col camice bianco e grandi occhiali,
tu muoia affinché vivano gli uomini
gli uomini di cui non conoscerai la faccia,
e morrai sapendo
che nulla é più bello, più vero della vita.

Prendila sul serio
ma sul serio a tal punto
che a settant'anni, ad esempio, pianterai degli ulivi
non perché restino ai tuoi figli
ma perché non crederai alla morte
pur temendola,
e la vita peserà di più sulla bilancia.
Tornare in alto Andare in basso
SuonatoreJones

avatar

Maschile Messaggi : 489
Data d'iscrizione : 04.05.10
Età : 56
Località : il mio mondo
Umore Umore : tempestoso

MessaggioTitolo: Tagore    Gio Apr 28, 2011 10:21 am

Chiederei ancora qualcosa
se possedessi il cielo, le sue stelle
e il mondo con le sue infinite ricchezze.
Sarei però contento anche d'ogni piccola cosa
se lei fosse mia.
Tornare in alto Andare in basso
Danae
Admin
Admin
avatar

Femminile Messaggi : 2134
Data d'iscrizione : 18.01.10
Età : 57
Località : Caserta
Umore Umore : tiepido

MessaggioTitolo: Re: La mia poesia di oggi   Gio Apr 28, 2011 12:32 pm

Citazione :
Sarei però contento anche d'ogni piccola cosa
se lei fosse mia

vero! quando hai ciò che ami.....ogni cosa ha un altro sapore


.



Chi ama per gioco se ne pentirà quando per gioco sarà amato (J.Morrison)



Si sbaglia sempre..Si sbaglia per rabbia, per amore, per gelosia..Si sbaglia per imparare.
Imparare a non ripetere mai certi sbagli. Si sbaglia per poter chiedere scusa, per poter ammettere di aver sbagliato. Si sbaglia per crescere e per maturare. Si sbaglia perchè non si è perfetti..(Bob Marley)



.






.
Tornare in alto Andare in basso
http://ilvascello.forumattivo.com
SuonatoreJones

avatar

Maschile Messaggi : 489
Data d'iscrizione : 04.05.10
Età : 56
Località : il mio mondo
Umore Umore : tempestoso

MessaggioTitolo: Salvatore Quasimodo   Lun Mag 02, 2011 2:45 pm

Con una fronda di mirto

Con una fronda di mirto giocava
ed una fresca rosa;

e la sua chioma
le ombrava lieve e gli omeri e le spalle.
Tornare in alto Andare in basso
aldo

avatar

Maschile Messaggi : 948
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 55
Località : monza e brianza
Umore Umore : disteso

MessaggioTitolo: Re: La mia poesia di oggi   Lun Mag 02, 2011 7:13 pm

MI LASCIA SENZA PAROLE, SJ
OGNI VOLTA CHE LA RILEGGO MI COMMUOVO NUOVAMENTE E DIVERSAMENTE
GRAZIE, HAI ILLUMINATO QUESTA GIORNATA COSì BANALE
UN SORRISO
Tornare in alto Andare in basso
soleazzurro
Moderatore
Moderatore
avatar

Maschile Messaggi : 1448
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 69
Località : napoli
Umore Umore : direi non male....

MessaggioTitolo: Re: La mia poesia di oggi   Lun Mag 02, 2011 11:18 pm

stupenda.
Tornare in alto Andare in basso
Danae
Admin
Admin
avatar

Femminile Messaggi : 2134
Data d'iscrizione : 18.01.10
Età : 57
Località : Caserta
Umore Umore : tiepido

MessaggioTitolo: Re: La mia poesia di oggi   Mar Mag 03, 2011 12:38 pm

Che bella....


.



Chi ama per gioco se ne pentirà quando per gioco sarà amato (J.Morrison)



Si sbaglia sempre..Si sbaglia per rabbia, per amore, per gelosia..Si sbaglia per imparare.
Imparare a non ripetere mai certi sbagli. Si sbaglia per poter chiedere scusa, per poter ammettere di aver sbagliato. Si sbaglia per crescere e per maturare. Si sbaglia perchè non si è perfetti..(Bob Marley)



.






.
Tornare in alto Andare in basso
http://ilvascello.forumattivo.com
SuonatoreJones

avatar

Maschile Messaggi : 489
Data d'iscrizione : 04.05.10
Età : 56
Località : il mio mondo
Umore Umore : tempestoso

MessaggioTitolo: Nazim Hikmet   Gio Mag 05, 2011 4:07 pm

Alle porte di Madrid

Non ascoltare le voci delle sfere dell'aldilà,
né intrecciare nella trama delle righe,
"poesie ermetiche"
né cercare
con pazienza di orafo
rime graziose
e fini espressioni,
stasera, grazie al cielo, io sto più su.
di tutto ciò.

Stasera io
sono un cantastorie di strada.
La mia voce è semplice, senza artifici,
e tu
non puoi udire la mia canzone...

È notte.
Nevica.
Tu sei alle porte di Madrid.
Davanti a te hai l'armata dei nemici,
che è venuta per uccidere
tutto ciò che c'è di più bello:
la libertà,
il sogno,
la speranza
e i ragazzi.

E nevica.
E forse,
i tuoi piedi nudi gelano.

Nevica...
Ed ecco,
in quest'istante
che io penso a te con tutto il mio cuore,
forse
una pallottola spezzerà la tua vita
e per te non ci sarà più
neve
né vento
né notte
né giorno...

E nevica.
So
che anche prima di gridare
"No pasaran"
e di montare la guardia
alle porte di Madrid,
tu esistevi!

Chi eri,
di dove sei venuto?
Forse
dalle miniere delle Asturie?
Forse
una benda insanguinata sulla tua fronte
ha coperto
una ferita che ti sei presa al Nord?
Forse
sei tu quello che per ultimo
sparò nella notte che gli junker
bombardavano Bilbao?
O servivi come bracciante
nelle tenute di un qualche
conte Pernando Valesquero di Cortolon?
O avevi una botteguccia
alla Porta del Sole
e vendevi le frutta dai colori spagnoli?
Forse, non avevi alcun talento,
o forse avevi una bella voce?
O eri uno studente,
un futuro giurista,
e i tuoi libri
sotto i cingoli d'un carro armato italiano
son rimasti
nella città universitaria?
Forse non credevi in Dio,
e forse invece portavi una piccola croce di rame
a un cordino di seta?

Chi sei,
come ti chiami,
quanti anni hai?
Non ho visto la tua faccia,
e non la vedrò.

Forse
essa ricorda le facce di quelli
che batterono le bande di Kolciak in Siberia?
O, in qualche tratto,
tu ricordi coloro
che sono caduti
a Domlupinar?

O somigli a Robespierre?
Non hai udito il mio nome,
e non l'udrai.

Tra noi due, fratello,
ci sono i mari e i monti,
e le mie maledette catene,
e le prescrizioni
del comitato di non intervento...
Non posso venire da te,
non posso mandarti di qui
né una cassa di cartucce
né uova
né un paio di calze di lana...

So
che in questo gelo
i tuoi piedi nudi,
là, alle porte di Madrid,
come due bimbi
gelano al vento...

E so
che tutto ciò che in questo mondo
c'è di grande
e di bello,
tutto ciò che sarà fatto dagli uomini,
tutta la Verità futura
e la Grandezza,
che io aspetto con tanta ansia nel cuore,
tutto questo riluce nei tuoi occhi,
sentinella mia,
stanotte
alle porte di Madrid...

E so
che oggi non posso,
come non potei ieri
e non potrò domani,
fare nient'altro
che pensare a te
e amarti.
Tornare in alto Andare in basso
SuonatoreJones

avatar

Maschile Messaggi : 489
Data d'iscrizione : 04.05.10
Età : 56
Località : il mio mondo
Umore Umore : tempestoso

MessaggioTitolo: Mario Luzi   Mar Mag 10, 2011 10:29 am

Natura


La terra e a lei concorde il mare
e sopra ovunque un mare più giocondo
per la veloce fiamma dei passeri
e la via
della riposante luna e del sonno
dei dolci corpi socchiusi alla vita
e alla morte su un campo;
e per quelle voci che scendono
sfuggendo a misteriose porte e balzano
sopra noi come uccelli folli di tornare
sopra le isole originali cantando:
qui si prepara
un giaciglio di porpora e un canto che culla
per chi non ha potuto dormire
sì dura era la pietra,
sì acuminato l'amore.
Tornare in alto Andare in basso
SuonatoreJones

avatar

Maschile Messaggi : 489
Data d'iscrizione : 04.05.10
Età : 56
Località : il mio mondo
Umore Umore : tempestoso

MessaggioTitolo: Milan Kundera   Ven Mag 27, 2011 8:18 am

È un amore disinteressato: Tereza non vuole nulla da Karenin. Non vuole nemmeno l'amore. Non si è mai posta quelle domande che torturano le coppie umane: mi ama? Ha mai amato qualcuna più di me? Mi ama più di quanto lo ami io? Forse tutte queste domande rivolte all'amore, che lo misurano, lo indagano, lo esaminano, lo sottopongono a interrogatorio, riescono anche a distruggerlo sul nascere. Forse non siamo capaci di amare proprio perché desideriamo essere amati, vale a dire vogiamo qualcosa (l'amore) dell'altro invece di avvicinarci a lui senza pretese e volere solo la sua semplice presenza
.
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: La mia poesia di oggi   

Tornare in alto Andare in basso
 
La mia poesia di oggi
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Se qualcuno ti dicesse che oggi è il tuo ultimo giorno sulla terra......
» Oggi Sposi: Cake topper per un'amica!
» OGGI REPLICA
» Poesia al femminile
» Oggi a Sestri Levante.

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Il vascello verde ramarro di Pigiama Party :: Poesia: amici di versi-
Andare verso: