Il vascello verde ramarro di Pigiama Party

Benvenuto a casa nostra! Questo forum è un luogo
dove si respira aria di amicizia, di sensibilità, di ironia, di cultura .
Se pensi sia il luogo giusto per te, iscriviti e sarai un
nostro nuovo amico..



Il vascello verde ramarro di Pigiama Party


 
IndiceCalendarioFAQCercaGruppiRegistratiAccedi

Condividi | 
 

 Habemus Papam

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Danae
Admin
Admin
avatar

Femmina Messaggi : 2134
Data d'iscrizione : 18.01.10
Età : 58
Località : Caserta
Umore Umore : tiepido

MessaggioTitolo: Habemus Papam   Lun Apr 18, 2011 10:49 am


Ieri sera ho visto il Film Habemus Papam di Nanni Moretti.

La prima parte del film, che fa rivivere i momenti salienti dell'elezione del nuvo Pontefice mi ha emozionato tantissimo, forse ha risvegliato in me quell'emozione mai dimenticata del 16 ottobre del'78, quando ragazzina aspettavo davanti alla tv l'elezione del Papa dopo la morte di Papa Luciani restato in carica solo per un mese e morto avvelenato( pare). Emozione fortissima quando sentii che il nuovo eletto non era italiano ( mia madre mi disse che fui presa da un forte pallore)... Chissà cosa scattò nella mia mente quella sera..
Tornando al film , mi è piaciuta moltissimo l'interpretazione di Michel Piccoli ( Il Papa) preda dei dubbi e delle ansie, depresso e timoroso di non essere in grado di assolvere il suo compito. Il film alterna momenti di profonda riflessione a battute divertenti e ad immagini emozionanti.
La fine del film non è scontata...lascia un pò spiazzati...

Da vedere!!


.



Chi ama per gioco se ne pentirà quando per gioco sarà amato (J.Morrison)



Si sbaglia sempre..Si sbaglia per rabbia, per amore, per gelosia..Si sbaglia per imparare.
Imparare a non ripetere mai certi sbagli. Si sbaglia per poter chiedere scusa, per poter ammettere di aver sbagliato. Si sbaglia per crescere e per maturare. Si sbaglia perchè non si è perfetti..(Bob Marley)



.






.
Torna in alto Andare in basso
http://ilvascello.forumattivo.com
aldo

avatar

Maschio Messaggi : 948
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 56
Località : monza e brianza
Umore Umore : disteso

MessaggioTitolo: Re: Habemus Papam   Lun Apr 18, 2011 6:01 pm

ho intenzione di andarlo a vedere
grazie danae
Torna in alto Andare in basso
SuonatoreJones

avatar

Maschio Messaggi : 489
Data d'iscrizione : 04.05.10
Età : 56
Località : il mio mondo
Umore Umore : tempestoso

MessaggioTitolo: Re: Habemus Papam   Mar Apr 19, 2011 10:18 am

Non amo particolarmente Moretti .... lo trovo eccessivamente complicato .... tuttavia andrò a vederlo ... perchè amo il cinema e mi piacciono i cast di buon livello a prescindere .... e perchè mi incuriosisce il tema .... spero non sia una delusione come fu il Divo ..nonostante Servillo
Torna in alto Andare in basso
Danae
Admin
Admin
avatar

Femmina Messaggi : 2134
Data d'iscrizione : 18.01.10
Età : 58
Località : Caserta
Umore Umore : tiepido

MessaggioTitolo: Re: Habemus Papam   Mar Apr 19, 2011 11:52 am

Moretti non piace nemmeno a me....soprattutto come attore. Sono convinta che non sappia recitare: troppo plastico, troppo finto, troppo innaturale.
I film sono soggettivi, a me è piaciuto anche se non nella sua interezza..


.



Chi ama per gioco se ne pentirà quando per gioco sarà amato (J.Morrison)



Si sbaglia sempre..Si sbaglia per rabbia, per amore, per gelosia..Si sbaglia per imparare.
Imparare a non ripetere mai certi sbagli. Si sbaglia per poter chiedere scusa, per poter ammettere di aver sbagliato. Si sbaglia per crescere e per maturare. Si sbaglia perchè non si è perfetti..(Bob Marley)



.






.
Torna in alto Andare in basso
http://ilvascello.forumattivo.com
soleazzurro
Moderatore
Moderatore
avatar

Maschio Messaggi : 1448
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 69
Località : napoli
Umore Umore : direi non male....

MessaggioTitolo: Re: Habemus Papam   Mar Apr 19, 2011 11:41 pm

Anche io andrò a vedere il film di Moretti.

Credo che tratti un tema molto complicato.
La Chiesa si è , a mio parere, persa e fatica a ritrovare l'dentità di Cristo.

Nemmeno io sono un grande ammiratore di Moretti pur tuttavia Moretti fa sempre discutere e pensare e credo che questo sia positivo per tanti di noi che si chiudono nel materialismo e si abbandonano a valori troppo terreni, molti che non sanno guardare più in alto dove c'è la luna.

Torna in alto Andare in basso
Enim
MM
MM
avatar

Maschio Messaggi : 1143
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 58
Località : prov. di Napoli
Umore Umore : ..............

MessaggioTitolo: Re: Habemus Papam   Mer Apr 20, 2011 11:25 am

a me Moretti non piane proprio, anzi mi irrita ... e, come Dana, sono convinto che non sappia recitare.....
Non credo che andrò a vedere il film adesso... me lo guarderò tra un po, appena lo avrò scaricato dal web... Very Happy Very Happy Very Happy


Enim
Torna in alto Andare in basso
Danae
Admin
Admin
avatar

Femmina Messaggi : 2134
Data d'iscrizione : 18.01.10
Età : 58
Località : Caserta
Umore Umore : tiepido

MessaggioTitolo: Re: Habemus Papam   Mer Apr 20, 2011 3:18 pm

Braccino corto....


.



Chi ama per gioco se ne pentirà quando per gioco sarà amato (J.Morrison)



Si sbaglia sempre..Si sbaglia per rabbia, per amore, per gelosia..Si sbaglia per imparare.
Imparare a non ripetere mai certi sbagli. Si sbaglia per poter chiedere scusa, per poter ammettere di aver sbagliato. Si sbaglia per crescere e per maturare. Si sbaglia perchè non si è perfetti..(Bob Marley)



.






.
Torna in alto Andare in basso
http://ilvascello.forumattivo.com
Mou
MM
MM
avatar

Maschio Messaggi : 981
Data d'iscrizione : 21.01.10
Età : 65
Località : San Severo (Fg)
Umore Umore : Ok.

MessaggioTitolo: Re: Habemus Papam   Mer Apr 20, 2011 4:13 pm

Enim ha scritto:
a me Moretti non piane proprio, anzi mi irrita ...


Ti seguo in questo pensiero. Laughing

Un mio pensiero:
Non mi dice assolutamente nulla, Moretti non mi piace, a volte lo vedo nei panni del "gradassone", come se fosse solo lui a capire il mondo.
Ma per piacere..... Sleep


Mou
Torna in alto Andare in basso
SuonatoreJones

avatar

Maschio Messaggi : 489
Data d'iscrizione : 04.05.10
Età : 56
Località : il mio mondo
Umore Umore : tempestoso

MessaggioTitolo: L'ho visto ....   Mer Apr 27, 2011 9:57 am

Mi è piaciuto ... non so se ispirato dal
« Poscia ch'io v'ebbi alcun riconosciuto, vidi e conobbi l'ombra di colui che fece per viltade il gran rifiuto. »
ovvero Celestino V, di cui a parer mio è palese il riferimento nel discorso ai fedeli attraverso il quale il Pontefice eletto rinuncia al mandato ricevuto;

« Ego Caelestinus Papa Quintus motus ex legittimis causis, idest causa humilitatis, et melioris vitae, et coscientiae illesae, debilitate corporis, defectu scientiae, et malignitate Plebis, infirmitate personae, et ut praeteritae consolationis possim reparare quietem; sponte, ac libere cedo Papatui, et expresse renuncio loco, et Dignitati, oneri, et honori, et do plenam, et liberam ex nunc sacro caetui Cardinalium facultatem eligendi, et providendi duntaxat Canonice universali Ecclesiae de Pastore. »

« Io Papa Celestino V, spinto da legittime ragioni, per umiltà e debolezza del mio corpo e la malignità della plebe [di questa plebe], al fine di recuperare con la consolazione della vita di prima, la tranquillità perduta, abbandono liberamente e spontaneamente il Pontificato e rinuncio espressamente al trono, alla dignità, all'onere e all'onore che esso comporta, dando sin da questo momento al sacro Collegio dei Cardinali la facoltà di scegliere e provvedere, secondo le leggi canoniche, di un pastore la Chiesa Universale. »
(Celestino V - Bolla pontificia, Napoli, 13 dicembre 1294)

Tuttavia, quale che sia l'ispirazione o l'induzione al tema, lo stesso è frutto di elaborazione laica dell'inadeguatezza al ruolo che spesso opprime e deprime l'essere umano, elaborazione volutamente portata ad un livello di valenza massima quale è universalmente riconosciuta la figura del Sommo Pontefice, capo di Santa Romana Chiesa, discendente di Pietro e guida spirituale di moltitudini credenti e praticanti.
Non è la prima volta che Moretti affronta il tema clericale, lo fece anche ne "La Messa è finita", e lo fa in modo tale da contraporre l'obbedienza, (motivo che ha suscitato le ire della gerarchia ecclesiastica) ad una profonda presa di coscienza individuale, non a caso nel conclave per l'elezione del nuovo Papa tutti invocano Dio affinchè non siano essi prescelti.
Mi è piaciuta l'interpretazione di Michel Piccoli, umano, profondo, commovente quando nella ricerca di una risposta dentro se stesso, fugge, e come un comune cittadino romano passeggia in metropolitana, fa colazione con la pasta calda alla crema, fino a maturare la decisione che getterà tutti nel panico.
Non mi è piaciuta la solita concessione egocentrica, nella parte mediana del film, allorquando lo Psicologo (il migliore manco a dirlo) Nanni Moretti, gestisce il tempo di attesa dei Cardinali inventandosi la pallavolo irridendo la figura stessa dei cardinali.

E' un bel film, perchè bello è viaggiare nei vari aspetti della psicologia umana, Moretti è più portato (forse autobiograficamente ... non so) a disegnare personaggi in perenne conflitto fra l'essere e l'apparire, stavolta è riuscito secondo me a far risultare prevalente la forza interiore che ai più appare come fragilità.

La chiesa, in nome dell'obbedienza, della gerarchia inviolabile, non ha mai ammesso rifiuti, fatica perfino ad accettare quando un sacerdote rimette l'abito talare, motivo per cui i rari esempi di Papi che nel corso dei secoli hanno rifiutato sono sempre stati trattati come abdicazioni e mai come rinunzie.
Torna in alto Andare in basso
soleazzurro
Moderatore
Moderatore
avatar

Maschio Messaggi : 1448
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 69
Località : napoli
Umore Umore : direi non male....

MessaggioTitolo: Re: Habemus Papam   Mer Apr 27, 2011 3:35 pm

La papessa un bel film che fa riflettere come fanno riflettere le belle considerazioni di SJ circa la figura di Celestino V , del gran rifiuto ( credo sia un argomento molto interessabte su cui tornare)

Citazione :
Nata nell'inverno dell'814 d.c., Johanna è la figlia indesiderata del prete del villaggio, che investe il suo tempo a istruire i figli maschi e a battere la consorte.

Ostinata e decisamente illuminata, Johanna viene notata dal maestro greco Esculapio che, vincendo la ritrosia paterna, asseconda ed educa la sua sensibilità.

Ma la partenza dell'anziano saggio, rigetterà la fanciulla al suo destino di donna, almeno fino a quando Johanna non si darà alla fuga, scegliendo per sé un diverso avvenire nella scuola della cattedrale di Dorstadt.

Protetta dalla nobiltà del Conte Gerold, avvierà, tra gelosia e dileggio, i suoi studi. Invaghitasi di Gerold, proverà a resistere a quel sentimento votandosi ai libri e alla cultura ma la guerra e la crudeltà delle irruzioni sassoni li separeranno.

Johanna, costretta a risolvere la propria sorte e indossati abito e identità maschili, troverà riparo nel monastero benedettino di Fulda, dove verrà edotta nell'arte medica e nella teologia col nome di Johannes Anglicus.

La paura di essere scoperta e punita come impostore la porterà infine a Roma, dove la sua dedizione ai malati e gli incredibili successi professionali non passeranno inosservati.

Condotta al talamo di Papa Sergio, afflitto dalla malattia, ne diventerà presto medico e consigliere.

Scampato alla morte il Santo Padre, poi avvelenato da vescovi invisi, il monaco guaritore è destinato ad occupare il seggio di Pietro.

L'incontro inaspettato con Gerold e la congiura di chi brama a deporla, lambiranno e minacceranno l'autorità spirituale del “Papa Populi”.

La Papessa è la seconda carta degli Arcani Maggiori dei Tarocchi e rappresenta la coscienza femminile opposta al principio maschile (il Bagatto).

Raffigurata come una sacerdotessa o in vesti da monaco, è simbolo di sapienza e intende la conoscenza.
Questa è pure l'interpretazione e la lettura che Sönke Wortmann attribuisce alla “papessa” ispirata dalle pagine del bestseller della statunitense Donna Woolfolk.

Non è certo la prima volta che il cinema si dedica a Johanna Anglicus, la donna che in barba alla misoginia integralista della Chiesa occupò la carica di Pietro e regnò presumibilmente tra Leone IV e Benedetto III.

Mito o leggenda medievale, la donna che si fece monaco benedettino e poi Papa Populi fu interpretata nel 1972 dal fascino norvegese di Liv Ullman nel film di Michael Anderson.

Diversi anni e pontefici maschi dopo è Johanna Wokalek a portarla sullo schermo in un film che ripropone il genere storico e la dimensione del kolossal.

Dopo l'Agorà di Amenábar, storia delle filosofa e astronoma Ipazia colpita a morte dai colpi dell'intolleranza religiosa nell'Alessandria d'Egitto del IV secolo, compete a Wortmann l'accesso di una donna illuminata alla piazza e all'arena allestita dagli uomini.

L'ottica prescelta è la medesima e dispone il sesso gentile a baluardo della forza del pensiero e della conoscenza in un mondo destinato agli uomini. Padri, tutori, della legge e della religione, che guardano alla donna come una versione imperfetta dell'uomo, “naturalmente” più adatta alla riproduzione, alla cura dei figli e a una vita all'interno della casa. Niente stelle da guardare, niente libri da consultare, nessuna presenza o attività sulla scena sociale.

Torna in alto Andare in basso
SuonatoreJones

avatar

Maschio Messaggi : 489
Data d'iscrizione : 04.05.10
Età : 56
Località : il mio mondo
Umore Umore : tempestoso

MessaggioTitolo: Re: Habemus Papam   Gio Apr 28, 2011 9:28 am

Bellissima anche questa riflessione, mi piace pure il riferimento ai tarocchi con la spiegazione del significato delle carte, è un argomento abbastanza intrigante sia quello del rifiuto, ma è affascinante e ricca di sfumature anche la storia della Chiesa Romana, la storia dei Papi, i Borgia, i Colonna, e fino ai tempi nostri, l'ostracismo verso la diversità, verso la libertà di pensiero, il potere temporale e oggi quello economico, la Religione oppio dei popoli contrapposta al Cristianesimo sociale (Don Andrea Gallo, Don Ciotti ... etc), tema di grande ampiezza con molteplici ramificazioni




Il mondo ha fretta, continua a cambiare
chi vuol restare a galla si deve aggiornare.
Anche la Chiesa vuol sempre far meglio
ogni tanto si riunisce per fare un concilio.
Giungono a Roma con gran convinzione
venticinquemila preti da ogni nazione.

E la Chiesa si rinnova per la nuova società
e la Chiesa si rinnova per salvar l’umanità.

Si parla, si discute di mille questioni
si prendono in esame già mille soluzioni.
Si parla del divorzio senza falsi segreti
di dare il matrimonio anche ai poveri preti.
Si parla della pillola e di altre cose affini
perchè la gente al mondo fa troppi bambini.

E la Chiesa si rinnova per la nuova società
e la Chiesa si rinnova per salvar l’umanità.

Bisogna dare atto a questi signori
le cose più urgenti le han rese migliori.
E dopo tanti anni che aspettavamo invano
la messa, finalmente, si dice in italiano.
E si è stabilito, dopo mille discussioni
che il prete, essendo uomo, può portare i pantaloni.
E se il venerdì mangiare il pesce ti secca
non fare complimenti, puoi farti una bistecca!
Ed oggi, a causa di una recente intervista,
tutti dicono che il papa è diventato comunista.

E la Chiesa si rinnova per la nuova società
e la Chiesa si rinnova per salvar l’umanità!
Torna in alto Andare in basso
Danae
Admin
Admin
avatar

Femmina Messaggi : 2134
Data d'iscrizione : 18.01.10
Età : 58
Località : Caserta
Umore Umore : tiepido

MessaggioTitolo: Re: Habemus Papam   Gio Apr 28, 2011 3:49 pm

Citazione :
E dopo tanti anni che aspettavamo invano
la messa, finalmente, si dice in italiano.
E si è stabilito, dopo mille discussioni
che il prete, essendo uomo, può portare i pantaloni.
E se il venerdì mangiare il pesce ti secca
non fare complimenti, puoi farti una bistecca!

Che conquista, eh!!!!


.



Chi ama per gioco se ne pentirà quando per gioco sarà amato (J.Morrison)



Si sbaglia sempre..Si sbaglia per rabbia, per amore, per gelosia..Si sbaglia per imparare.
Imparare a non ripetere mai certi sbagli. Si sbaglia per poter chiedere scusa, per poter ammettere di aver sbagliato. Si sbaglia per crescere e per maturare. Si sbaglia perchè non si è perfetti..(Bob Marley)



.






.
Torna in alto Andare in basso
http://ilvascello.forumattivo.com
SuonatoreJones

avatar

Maschio Messaggi : 489
Data d'iscrizione : 04.05.10
Età : 56
Località : il mio mondo
Umore Umore : tempestoso

MessaggioTitolo: Re: Habemus Papam   Ven Apr 29, 2011 11:02 am

Eh Dana ... grande il compagno G ... pardon il Signor G ... perchè non credo amasse le etichette ... la chiesa intesa in senso gerarchico ha rovinato la realizzazione della più bella e grande utopia dell'uomo, vivere in comunione nelle singole diversità, accettarsi, rispettarsi, dare e ricevere libertà, con la perenne minaccia dell'inferno ...



Quante guardie bigotte esistono ancora, nel silenzio rumoroso della Chiesa, in nome della morale (ma di chi? e di cosa?) si riflettesse di più sul "chi è senza peccato scagli la prima pietra"
Torna in alto Andare in basso
Enim
MM
MM
avatar

Maschio Messaggi : 1143
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 58
Località : prov. di Napoli
Umore Umore : ..............

MessaggioTitolo: Re: Habemus Papam   Ven Apr 29, 2011 11:45 am

concordo con il tuo pensiero SJ


Enim
Torna in alto Andare in basso
soleazzurro
Moderatore
Moderatore
avatar

Maschio Messaggi : 1448
Data d'iscrizione : 19.01.10
Età : 69
Località : napoli
Umore Umore : direi non male....

MessaggioTitolo: Re: Habemus Papam   Ven Apr 29, 2011 6:08 pm

la chiesa intesa in senso gerarchico ha rovinato la realizzazione della più bella e grande utopia dell'uomo, vivere in comunione nelle singole diversità, accettarsi, rispettarsi, dare e ricevere libertà, con la perenne minaccia dell'inferno ...
quote]

Concordo al 100/100.

Altra cosa è la Chiesa profetica quella che si basa unicamente sull'AMORE verso Dio e verso l'Uomo.
Torna in alto Andare in basso
SuonatoreJones

avatar

Maschio Messaggi : 489
Data d'iscrizione : 04.05.10
Età : 56
Località : il mio mondo
Umore Umore : tempestoso

MessaggioTitolo: I comandamenti .....   Mar Mag 10, 2011 1:17 pm



"Non avrai altro Dio all'infuori di me,
spesso mi ha fatto pensare:
genti diverse venute dall'est
dicevan che in fondo era uguale.

Credevano a un altro diverso da te
e non mi hanno fatto del male.
Credevano a un altro diverso da te
e non mi hanno fatto del male.

Non nominare il nome di Dio,
non nominarlo invano.
Con un coltello piantato nel fianco
gridai la mia pena e il suo nome:

ma forse era stanco, forse troppo occupato,
e non ascoltò il mio dolore.
Ma forse era stanco, forse troppo lontano,
davvero lo nominai invano.

Onora il padre, onora la madre
e onora anche il loro bastone,
bacia la mano che ruppe il tuo naso
perché le chiedevi un boccone:

quando a mio padre si fermò il cuore
non ho provato dolore.
Quanto a mio padre si fermò il cuore
non ho provato dolore.

Ricorda di santificare le feste.
Facile per noi ladroni
entrare nei templi che rigurgitan salmi
di schiavi e dei loro padroni

senza finire legati agli altari
sgozzati come animali.
Senza finire legati agli altari
sgozzati come animali.

Il quinto dice non devi rubare
e forse io l'ho rispettato
vuotando, in silenzio, le tasche già gonfie
di quelli che avevan rubato:

ma io, senza legge, rubai in nome mio,
quegli altri nel nome di Dio.
Ma io, senza legge, rubai in nome mio,
quegli altri nel nome di Dio.

Non commettere atti che non siano puri
cioè non disperdere il seme.
Feconda una donna ogni volta che l'ami
così sarai uomo di fede:

Poi la voglia svanisce e il figlio rimane
e tanti ne uccide la fame.
Io, forse, ho confuso il piacere e l'amore:
ma non ho creato dolore.

Il settimo dice non ammazzare
se del cielo vuoi essere degno.
Guardatela oggi, questa legge di Dio,
tre volte inchiodata nel legno:

guardate la fine di quel nazzareno
e un ladro non muore di meno.
Guardate la fine di quel nazzareno
e un ladro non muore di meno.

Non dire falsa testimonianza
e aiutali a uccidere un uomo.
Lo sanno a memoria il diritto divino,
e scordano sempre il perdono:

ho spergiurato su Dio e sul mio onore
e no, non ne provo dolore.
Ho spergiurato su Dio e sul mio onore
e no, non ne provo dolore.

Non desiderare la roba degli altri
non desiderarne la sposa.
Ditelo a quelli, chiedetelo ai pochi
che hanno una donna e qualcosa:

nei letti degli altri già caldi d'amore
non ho provato dolore.
L'invidia di ieri non è già finita:
stasera vi invidio la vita.

Ma adesso che viene la sera ed il buio
mi toglie il dolore dagli occhi
e scivola il sole al di là delle dune
a violentare altre notti:

io nel vedere quest'uomo che muore,
madre, io provo dolore.
Nella pietà che non cede al rancore,
madre, ho imparato l'amore".

Torna in alto Andare in basso
Danae
Admin
Admin
avatar

Femmina Messaggi : 2134
Data d'iscrizione : 18.01.10
Età : 58
Località : Caserta
Umore Umore : tiepido

MessaggioTitolo: Re: Habemus Papam   Mar Mag 10, 2011 3:06 pm

Citazione :
Non commettere atti che non siano puri
cioè non disperdere il seme.
Feconda una donna ogni volta che l'ami
così sarai uomo di fede:

Poi la voglia svanisce e il figlio rimane
e tanti ne uccide la fame.
Io, forse, ho confuso il piacere e l'amore:
ma non ho creato dolore.


questo passaggio lo trovo bellissimo...


.



Chi ama per gioco se ne pentirà quando per gioco sarà amato (J.Morrison)



Si sbaglia sempre..Si sbaglia per rabbia, per amore, per gelosia..Si sbaglia per imparare.
Imparare a non ripetere mai certi sbagli. Si sbaglia per poter chiedere scusa, per poter ammettere di aver sbagliato. Si sbaglia per crescere e per maturare. Si sbaglia perchè non si è perfetti..(Bob Marley)



.






.
Torna in alto Andare in basso
http://ilvascello.forumattivo.com
SuonatoreJones

avatar

Maschio Messaggi : 489
Data d'iscrizione : 04.05.10
Età : 56
Località : il mio mondo
Umore Umore : tempestoso

MessaggioTitolo: Re: Habemus Papam   Mar Mag 10, 2011 3:41 pm

Bellissimo? ........ E' Spettacolare ...... un testo che a prima vista può sembrare blasfemo ... ma è di una pulizia straordinaria ... oltre ad una chiuura fantastica su quello che dovrebbe essere il vero Cristiano
"io nel vedere quest'uomo che muore,
madre, io provo dolore.
Nella pietà che non cede al rancore,
madre, ho imparato l'amore"."
Torna in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Habemus Papam   

Torna in alto Andare in basso
 
Habemus Papam
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Il vascello verde ramarro di Pigiama Party :: Ciak si gira!-
Vai verso: